Cerimonia di commemorazione al Campo della  Gloria presso il Cimitero Maggiore
Cerimonia di commemorazione al Campo della Gloria presso il Cimitero Maggiore

Milano, 16 aprile 2019 - "A Milano le derive xenofobe rimangono marginali e isolate: bisogna rispondere passo dopo passo, non essere indifferenti e non lasciare spazio alle provocazioni". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dando avvio alle celebrazioni per la festa della Liberazione, oggi al Campo della Gloria del Cimitero Maggiore. "Tra i viali di questo campo ci sono le nostre radici e le fondamenta del nostro Paese, che è cresciuto e si è sviluppato grazie alla tolleranza e alla libertà che i partigiani ci hanno insegnato ad amare" ha sottolineato il sindaco riferendosi ai partigiani della Resistenza sepolti nel campo.

Il sindaco ravvede "segnali di pericolose derive illiberali" nel nostro Paese, "derive semplicistiche che si diffondono quando i problemi reali non vengono risolti", ma allo stesso tempo ribadisce la fiducia in "un Paese profondamente democratico. Gli italiani - ha spiegato - hanno conosciuto la dittatura, quindi conoscono il valore della libertà. Ma le nostre istituzioni sono salde"