274 cani entrati in rifugio nell’anno della pandemia, 232 in arrivo dal sud, 40 dai Comuni. Maglia nera per gli accalappiamenti, Pioltello e Segrate, con 8 ciascuno. A Pioltello tutti, o quasi, pitbull o amstaff. Sono pronti i numeri 2020 del canile rifugio della Lega del Cane di Segrate. A fornirli, come ogni anno, la referente Elisa Cezza.

"Sono sempre meno i cani accalappiati sul territorio – spiega – . Il lockdown ha annullato le staffette e le movimentazioni illecite, mentre nessun abbandono è riconducibile all’emergenza sanitaria: anche in un momento di difficoltà grave, resta l’attaccamento all’animale di casa".

Al rifugio sono entrati anche 69 gatti, 38 in arrivo dal sud, 31 dal territorio. "Riconoscere un gatto abbandonato domestico è più complicato: si va verso anagrafe e microchip obbligatorio anche per loro". M.A.