Attilio Fontana
Attilio Fontana

Milano, 1 maggio 2021 - L’Autorità nazionale anticorruzione ha deciso di archiviare il fascicolo aperto sul presidente regionale Attilio Fontana circa la procedura di affidamento alla società Dama spa di una fornitura di camici. Per l’Anac in quella fornitura Fontana avrebbe avuto un ruolo "insussistente". Lo hanno reso noto ieri i legali del presidente che hanno precisato: "Codacons, autore dell’esposto ad Anac, ritiene di aver visto accolta la sua segnalazione, ma è vero esattamente il contrario: pur ritenuta la configurabilità in astratto di una situazione di conflitto di interessi del Presidente della Regione Lombardia, in concreto Anac ne ha accertato l’inesistenza".
Il caso è quello dell’acquisto da parte delle Regione di una fornitura di camici, nel 2020, in piena pandemia, dalla società riconducibile al cognato e alla moglie del presidente. Sulla vicenda sta indagando la Procura di Milano e Attilio Fontana è accusato di frode in pubbliche forniture.