Artificieri al lavoro a Segrate (foto d'archivio)
Artificieri al lavoro a Segrate (foto d'archivio)

Segrate (Milano), 28 aprile 2021 – La città resta con il sospeso per il disinnesco della bomba, ma sotto l'hangar del nuovo polo vaccinale di Novegro non si ferma la battaglia contro il Covid. Domenica mattina entreranno in azione gli artificieri del Decimo Reggimento Genio Guastatori di Cremona, due i quartieri che verranno evacuati in attesa della grande esplosione. Oltre 350 i segretesi evacuati, strade chiuse e traffico aereo sospeso.

Al Parco Esposizioni di Novegro, nessuna sosta: per tutta la mattina, i medici e gli infermieri del Gruppo San Donato saranno al lavoro con 15 linee vaccinali per garantire ai cittadini 2.160 inoculazioni al giorno. Numeri importanti che già dalla prossima settimana sono destinati ad aumentare fino a 40 linee di inoculazione e oltre di 4.300 dosi giornaliere.

“Il centro vaccinale di Novegro resterà aperto, ma sarà raggiungibile solo da via corelli e viale Forlanini – spiegano dalla task force comunale che sta seguendo le operazioni di disinnesco -. La Rivoltana e la Circonvallazione dell'Idroscalo verranno chiuse a intermittenza per permettere le operazioni di disinnesco in sicurezza”.

La bomba, risalente alla Seconda guerra mondiale, è di fabbricazione inglese e pesa 500 libbre. Gli artificieri interverranno di prima mattina: le zone di Tregarezzo e della palazzina B del Segrate Village verranno sfollate a partire dalle 6.45 fino al termine delle operazioni, presumibilmente chiuse entro le 13. L'ordigno verrà rimosso dallo scalo ferroviario sulla Rivoltana - dove sono incorso i lavori per il più grande centro di smistamento merci del Nord Italia - e verrà fatto brillare sul posto.

Per i cittadini evacuati sarà allestita un’area accoglienza alla scuola di San Felice, con servizio di trasporto gratuito in caso di necessità, e il Parco Idroscalo zona sud per i possessori con cane al seguito. Le persone fragili verranno gestire dai servizi sociali, basta mettersi in contatto con il numero 02.26.90.2357.

Le operazioni di evacuazione saranno coordinate dalla Prefettura di Milano, rientrano nella fascia di sicurezza del raggio di 447 metri le case sulla Rivoltana, la zona residenziale prospiciente il parcheggio della stazione e il palazzo della Mondadori. I percorsi delle linee Atm 73 e 923, ma anche le linee di Autoguidovie K511 e K512, subiranno variazioni di percorso. Anche la circolazione dei treni su Segrate sarà interdetta.