Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

Blitz della polizia, stop alla "neve" nei boschi

Ancora un’operazione anti-spaccio: arrestato albanese di 21 anni trovato in possesso di 42 dosi di cocaina nascoste tra le sigarette

rosella formenti
Cronaca
Un’operazione della polizia Agenti in azione per contrastare lo spaccio di droga
Un’operazione della polizia Agenti in azione per contrastare lo spaccio di droga
Un’operazione della polizia Agenti in azione per contrastare lo spaccio di droga

di Rosella Formenti

Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della Polizia di Stato che presidia con servizi mirati il territorio, con particolare attenzione alle aree boschive. L’altro giorno l’arresto di un giovane albanese di 21 anni, trovato in possesso di 42 dosi di cocaina. Impegnata in controlli all’ora di cena un’auto "civetta" del commissariato di Busto Arsizio che stava pattugliando alcune strade tra il quartiere bustocco di Sacconago e il comune confinante di Vanzaghello.

Gli agenti a bordo della vettura hanno notato una scena che ha attirato la loro attenzione: un’utilitaria con un uomo alla guida si è fermata a bordo strada, ha fatto salire un secondo individuo che attendeva a piedi e si è allontanata, per fermarsi dopo poche decine di metri in un luogo appartato. Mentre i due a bordo dell’auto confabulavano i poliziotti hanno deciso di procedere a un controllo, sospettando di assistere a una trattativa illecita. Proprio di questo infatti si trattava: il passeggero ha subito chiarito agli agenti di non avere avuto il tempo di "comprare" nulla mentre l’autista, un albanese di 21 anni da poco arrivato in Italia come dimostrava il timbro di frontiera sul passaporto, ha tentato inutilmente di nascondere un oggetto che stringeva tra le gambe e il sedile. Oggetto che si è rilevato essere un pacchetto di sigarette con all’interno ben 42 dosi di cocaina singolarmente confezionate in involucri di plastica termosaldati di diversi colori. In tasca il giovane aveva anche circa 400 euro in banconote di vario taglio, presumibilmente il ricavato di cessioni analoghe a quella che l’intervento l’altra sera dei poliziotti ha interrotto. Il giovane è stato arrestato. Prosegue dunque incessante il contrasto allo spaccio di droga che riguarda soprattutto le aree boschive, da nord a sud della provincia varesina. Di recente in occasione della Festa della Polizia di Stato è stato presentato a Varese il bilancio del lavoro svolto, dati fondamentali per comprendere la mole dell’attività nell’arco di un anno per garantire sicurezza: nel corso del 2021 sono state arrestate 136 persone e 1.733 denunciate in stato di libertà, ingente la quantità di droga sequestrata, ben 265 chilogrammi. Un "mercato" quello delle sostanze stupefacenti che non ha sofferto alcuna crisi durante il periodo della pandemia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?