Immediato l'intervento di derattizzazione (Fotoschicchi)
Immediato l'intervento di derattizzazione (Fotoschicchi)

Baranzate (Milano), 31 ottobre 2018 - Topi a scuola, non ci sono più i gatti affamati di una volta. «La situazione è sotto controllo, non abbiamo preoccupazioni in merito. La derattizzazione è stata immediata. Il giorno stesso in cui è stata fatta la segnalazione, è scattato l’allarme a cui è subito seguito l’intervento dell’azienda incaricata che ha disposto le esche», dice il preside Marco Morini dell’Istituto comprensivo Gianni Rodari di Baranzate, di cui fa parte la scuola primaria di via Mentana, dove sono stati individuati i roditori.

La mensa si trova al piano terra e dalle finestre sul giardino le maestre e i bambini durante il pranzo hanno visto scorrazzare i ratti. «Il plesso si trova in una zona circondata dalla campagna e, come hanno segnalato anche diversi residenti, i topolini sono parte dell’habitat. Una volta non si vedevano dato che i gatti randagi li tenevano alla larga, ora le colonie feline sono sfamate dai gruppi di animalisti e dunque questi topolini escono con più facilità», precisa il preside. L’allarme roditori scattato martedì scorso ha creato il panico fra i genitori, la notizia nelle scorse ore è volata anche sui social ed stata ripresa dai media locali che hanno parlato di “invasione”. Da qui la decisione della municipalità di diffondere una nota per spiegare i fatti in via ufficiale.

«Al Comune di Baranzate martedì 23 ottobre è arrivata una segnalazione di presenza topi, in una porzione di giardino della scuola all’esterno della mensa. La scuola non è invasa da topi da settimane - si legge nel comunicato -. Immediatamente gli uffici competenti si sono attivati, interpellando una ditta specializzata che ha provveduto mercoledì 24 ottobre alla posa di esche per la derattizzazione». Dal Comune precisano inoltre che «sia nel refettorio sia nei locali interessati dalla mensa scolastica, dal magazzino e dalle pertinenze sono già presenti un numero sufficiente di esche usate dall’azienda che cura la ristorazione scolastica e sono revisionate ogni mese dall’azienda stessa». Nel giorno seguente, il sindaco Luca Elia con il responsabile dell’ufficio scuola ha voluto effettuare un sopralluogo nella mensa, durante l’orario del pranzo, nel giardino e nel cortile della scuola. «Non ci sono topi, il refettorio è perfettamente in ordine, non è giustificato alcun allarmismo», informava il primo cittadino. Sul fronte dei genitori c’è massima attenzione, se i topi non spariranno in fretta dalla scuola chiederanno l’intervento dell’azienda sanitaria territoriale.