Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
11 giu 2022

Bando per arruolare 900 medici di base A loro case Aler per lavorare in periferia

Aperto ai camici bianchi che non sono nelle graduatorie regionali e chi ha concluso il triennio specialistico

11 giu 2022
giambattista anastasio
Cronaca

di Giambattista Anastasio La Regione Lombardia riparte alla ricerca di nuovi medici di base. A darne annuncio è stata, ieri, Letizia Moratti, vicepresidente della Giunta regionale nonché assessore al Welfare: "Il 15 giugno apriamo un nuovo bando, che si chiuderà il 15 luglio, per reclutare 900 medici di medicina generale". Si tratta, per l’esattezza, del secondo bando lanciato da Palazzo Lombardia nell’anno in corso. Al primo avevano risposto non più di 300 camici bianchi, ma in questo caso si era attinto solo dalle graduatorie regionali. Ora ecco il bando bis che sarà aperto anche a medici che non sono nelle graduatorie lombarde e a coloro che hanno concluso il triennio di specializzazione che segue la laurea in Medicina. Non è finita, però. Il bando prevede "anche alcune facilitazioni – ha fatto sapere la stessa Moratti sempre a margine della visita al Salone del Mobile di Milano – come, per esempio, la disponibilità di una cinquantina di alloggi e locali Aler che saranno riservati ai medici di medicina generale" perché possano aprirvi lo studio e assicurare, quindi, la loro presenza e il loro servizio anche nei quartieri periferici, più sguarniti di altri. "Stiamo lavorando con Aler per aumentare il numero dei locali che possono essere messi a disposizione di quanti parteciperanno al bando", ha aggiunto la vicepresidente della Giunta regionale. Che poi ha chiuso con un accenno alla campagna vaccinale contro il Coronavirus: "Sul fronte delle quarte dosi in Lombardia stiamo andando bene. Siamo come sempre la prima regione in Italia e in questo momento abbiamo un numero giornaliero complessivo di circa 4.500 dosi, di cui ovviamente le terze e le quarte sono le più numerose. E per quanto riguarda le Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) abbiamo coperto ormai l’83% dei vaccinabili con secondo booster". Nel frattempo non accenna a sopirsi il dibattito ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?