Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
17 mag 2022

Banda larga Connessioni da potenziare

17 mag 2022
ruben
Cronaca

Ruben

Razzante*

Non è sufficiente credere nella digitalizzazione e battersi perché progredisca e

diventi un punto fermo delle strategie degli Stati e delle imprese e delle abitudini dei

cittadini. Occorre anche creare le condizioni migliori affinché l’innovazione tecnologica si riveli davvero la carta vincente per rilanciare il mercato di beni e servizi. Due i requisiti imprescindibili: colmare il divario tecnologico che tende ancora a tenere lontani dalla Rete milioni di italiani; potenziare la banda larga affinchè le connessioni siano davvero efficienti e rendano praticabili tutte le operazioni e le attività con enormi risparmi di tempo e di denaro. Ma su questo secondo versante la strada da fare è ancora molto lunga. Secondo l’indagine realizzata su 220 Paesi da Cable.co.uk, centro di ricerca inglese che compara le offerte degli operatori di telecomunicazioni nel Regno unito, l’Italia offre gli abbonamenti alla banda larga più a buon mercato di tutta l’Europa occidentale. Tuttavia, il basso prezzo si riflette sulla qualità del servizio e sulla scarsa connessione. Il nostro Paese è al 58° posto nella classifica relativa alla cifra sostenuta per un abbonamento mensile a banda larga, con una spesa media di 24,90 euro al mese. In Europa occidentale – dove il prezzo medio è di 45,45 euro – non ha rivali: in Germania è di 25 euro al mese e in Francia di 26 euro al mese. Il costo più alto è sostenuto dai cittadini norvegesi con una media di 89,10 dollari al mese. Il mercato della banda larga in Italia è saturo, con abbonamenti ridotti all’osso, che lo rendono una commodity: gli operatori ricorrono a politiche di prezzo senza margini, che si trasformano in boomerang. Nel frattempo, secondo l’edizione 2022 del Broadband Index di Cisco, tre lavoratori su quattro ritengono che la crescita sociale ed economica di una nazione sia strettamente legata a un accesso universale e veloce a internet.

* Docente

Diritto dell’informazione Università Cattolica Milano

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?