Milano, 19 ottobre 2019 - Resta invariato nella sua gravità il quadro clinico del bambino di 5 anni precipitato nella tromba delle scale della scuola elementare Pirelli, in zona Bicocca a Milano. Dopo l'incidente, avvenuto intorno alle 10 di ieri, il bimbo è stato trasportato con un gravissimo trauma cranico in codice rosso all'ospedale Niguarda dove è stato operato dai medici per ridurre l'ematoma nel cervello. La prognosi è riservata.

Un carabiniere all'interno della scuola (Newpress)

Le indagini

Intanto prosegue incessante il lavoro di inquirenti e investigatori che stanno seguendo una nuova ipotesi in merito alla dinamica del drammatico incidente. Stando a quanto emerso il bimbo potrebbe essere salito su una sedia per scavalcare la ringhiera. L'ipotesi è emersa  dopo il sopralluogo nell'istituto effettuato questa mattina dai carabinieri. I nuovi atti saranno inviati a breve al pm di Milano Francesco Ciardi che coordina l'inchiesta e che potrebbe procedere già in giornata alle prime iscrizioni nel registro degli indagati. Resta comunque l'omessa sorveglianza, da parte dei docenti o del personale che lavora nella scuola, l'ipotesi principale a cui sta lavorando la Procura, che sta vagliando in queste ore il regolamento dell'istituto sulla vigilanza degli alunni. Dai primi rilievi della polizia scientifica, infatti, non sono emerse violazioni alle norme di sicurezza da parte della scuola.