Traffico a Milano (Newpress)
Traffico a Milano (Newpress)

Milano, 18 settembre 2018 - Sono tre le mozioni che oggi saranno discusse in Consiglio regionale in vista dell’entrata in vigore, a partire dal primo ottobre del 2018, dei divieti di circolazione per i veicoli diesel Euro. Dai banchi della maggioranza di centrodestra, la Lega proporrà di escludere dalle limitazioni invernali alla circolazione tutti quei mezzi che hanno percorso meno di cinquemila chilometri. Una linea di pensiero, questa, già espressa nei mesi scorsi dall’assessore regionale all’Ambiente, Raffaele Cattaneo, secondo il quale i veti non devono essere basati solo sulla categoria ambientale del veicolo ma anche sull’utilizzo effettivo del veicolo stesso. L’obiettivo è non penalizzare, esempio classico, l’anziano che usa l’auto di rado e solo per necessità. Una mozione alla quale il Pd risponderà chiedendo, invece, una deroga per le auto intestati agli over 70 e incentivi per il rinnovo del parco mezzi privato.

Nel dettaglio, la mozione dei Dem impegna la Giunta presieduta da Attilio Fontana «ad attivarsi affinché, a partire dal 1 ottobre 2018, siano esclusi dai provvedimenti limitativi alla circolazione i mezzi che sono di proprietà di persone con un’età superiore ai 70 anni di età, a prevedere nella prossima sessione di bilancio lo stanziamento di risorse per la rottamazione e la sostituzione dei veicoli sottoposti a limitazione della circolazione e l’acquisto di veicoli a ridotto impatto ambientale, e lo stanziamento di risorse aggiuntive per aumentare l’offerta di servizio pubblico nelle aree metropolitane e – ancora – a sostenere i programmi delle aziende di trasporto pubblico e le amministrazioni comunali che varano piani di ammodernamento della propria flotta con mezzi non inquinanti (ogni riferimento al piano “full electric” annunciato da Milano e da Atm sembra puramente voluto ndr)».

«Nella nostra proposta c’è il doppio binario – spiega Pietro Bussolati, consigliere regionale del Pd e primo firmatario della mozione –: la deroga temporale per gli over 70 e gli incentivi che avevamo già proposto in fase di assestamento di bilancio, sempre con una mozione, ma ci erano stati bocciati. Ora speriamo che si riesca a trovare un margine per recuperare risorse. Altrimenti, ogni proposta rischia di diventare vana». Non ultimo il Movimento 5 Stelle, che ha a sua volta depositato una mozione che impegna Palazzo Lombardia «a individuare misure per incentivare la sostituzione di veicoli inquinanti, a favore di veicoli elettrici, e per l’installazione sui veicoli a diesel di impianti a metano o Gpl». Raffaele Erba, consigliere regionale pentastellato, dichiara: «La Lombardia ha l’aria peggiore d’Italia e dall’1 ottobre prossimo entrerà in vigore il blocco permanente ai diesel Euro 3. Proprio per questo è necessario mettere in campo rapidamente iniziative che favoriscano la scelta di veicoli meno inquinanti. La sostituzione può avere però ricadute importanti per le fasce più deboli della popolazione o per le micro-piccole aziende. Proprio per questo la nostra mozione chiede di considerare con particolare attenzione queste categorie nel sostenere e incentivare una mobilità meno inquinante. Mi attendo un voto favorevole del Consiglio regionale, ricordo infatti che l’individuazione di incentivi all’acquisto di veicoli ibridi ed elettrici è tra le linee programmatiche adottate dal ministero dell’Ambiente. Anche il Piano Regionale degli Interventi per la Qualità dell’Aria va in questa direzione».