Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
28 mag 2022

Assistenza ai disabili gravissimi: perso il 30% degli enti

A Milano e hinterland gli operatori oggi sono 18, nel 2021 erano 26. Questo l’effetto dei nuovi criteri di accreditamento della Regione

28 mag 2022
giambattista anastasio
Cronaca

di Giambattista Anastasio Ad oggi è accaduto quello che era scontato accadesse: rispetto all’anno scorso sono diminuiti gli enti che hanno ottenuto dalla Regione Lombardia l’accreditamento necessario per poter garantire alle persone con disabilità gravissime, nonché alle loro famiglie, i servizi previsti dai voucher della misura B1. L’elenco valido per il 2021 contemplava 26 operatori, quello valido per il 2022 ne contempla 18: quindi 8 in meno o, detto, altrimenti il 30% in meno. Il riferimento è agli elenchi pubblicati dall’Agenzia di Tutela della Salute (ATS) di Milano Città Metropolitana e, quindi, agli enti disponibili nel capoluogo e nel suo hinterland. Ad aver determinato questa riduzione degli operatori sono innanzitutto i nuovi criteri di accreditamento introdotti dalla Giunta regionale. Come già riportato, da quest’anno i servizi dei voucher B1 possono essere offerti e coperti solo da enti sanitari o del sociosanitario. Sono state escluse tutte le realtà del sociale che, negli ultimi tre anni, avevano invece garantito – in tutta la Lombardia – il 17,4% delle prestazioni. Un dato, quello appena riferito, riportato negli allegati della delibera approvata dalla Giunta regionale il 21 febbrio scorso, la stessa delibera con la quale sono stati rivisti i criteri per gli enti erogatori. Da qui la diminuzione degli operatori registrata nel territorio di competenza dell’ATS milanese ma anche nei territori delle altre ATS lombarde, in misura più o meno estesa, secondo i casi. Quel che può sembrare poco (8 enti erogatori in meno), poco non è quando si tratta di B1 e di disabilità gravissima. E per un motivo semplice: come già riportato su queste pagine, i voucher sono da tempo sottoutilizzati. Stando di nuovo ai dati che compaiono in allegato alla delibera di febbraio 2022, nel 2019 i fondi a disposizione della Regione Lombardia per finanziare questi buoni e le prestazioni in essi previste ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?