Quotidiano Nazionale logo
18 feb 2022

Assaltano farmacia armati di coltello: in manette

Bloccati dai carabinieri due uomini di 38 e 63 anni responsabili dell’irruzione in via Verdi

Il trentottenne in azione ripreso dalle telecamere interne della farmacia
Il trentottenne in azione ripreso dalle telecamere interne della farmacia
Il trentottenne in azione ripreso dalle telecamere interne della farmacia

Danno l’assalto alla farmacia comunale di Vizzolo Predabissi, ma vengono subito individuati e arrestati dai carabinieri. Fine della corsa per due rapinatori di 38 e 63 anni, pizzicati dall’Arma dopo aver messo a segno un colpo nel negozio di via Verdi, a pochi passi dal Municipio. È qui che la coppia è entrata in azione, nella serata di martedì. Mentre il complice è rimasto all’esterno della farmacia a bordo di un’auto pronta per la fuga, il trentottenne è entrato nel negozio armato di un coltello. Dopo aver minacciato il personale, ha aperto i registratori di cassa e si è “servito da solo”, prelevando i contanti. Intascato il bottino, 840 euro, è uscito di corsa e ha raggiunto il complice, in auto.

I due hanno cercato di dileguarsi, ma la loro fuga è durata poco. Il personale della farmacia infatti ha chiamato il 112 e in un lampo i carabinieri della compagnia di San Donato e della stazione di Melegnano, che erano già in zona, si sono messi sulle tracce dei fuggitivi. Ai militari è bastato poco per individuare l’auto sospetta, fermare i malviventi e recuperare la refurtiva. A carico dei due uomini c’erano prove schiaccianti, dai soldi appena prelevati al coltello usato per spaventare le vittime e agguantare il bottino. Dopo l’arresto, il 38 e il complice sono stati portati nel carcere di Lodi per tenersi a disposizione dell’autorità giudiziaria; per entrambi l’accusa è di rapina aggravata.

A.Z.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?