Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
31 mag 2022

Binasco, accoltella la moglie all'addome: arrestato pensionato

Sul posto sono intervenuti i carabinieri

31 mag 2022
(DIRE) Roma, 16 mag. - Al fine di contrastare il fenomeno dei furti, il Comando Provinciale di Roma ha pianificato un dispositivo di controllo finalizzato a prevenirli. In tale contesto i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato in flagranza due uomini, di 32 e 24 anni, gravemente indiziati di tentato furto aggravato di una batteria di un'auto ibrida parcheggiata in strada, nel quartiere Laurentino. I Carabinieri sono intervenuti in via Giunio Antonio Resti, nel corso della notte, dove sono state segnalate due persone che armeggiavano su un'auto in sosta. Giunti dopo pochi minuti, i Carabinieri hanno sorpreso i due indagati intenti a smontare il pacco batteria di una Toyota ibrida parcheggiata. Gli attrezzi trovati in possesso dei due, sono stati sequestrati, e gli arrestati condotti presso le aule di piazzale Clodio dove l'arresto
Carabinieri in azione (foto di archivio)
(DIRE) Roma, 16 mag. - Al fine di contrastare il fenomeno dei furti, il Comando Provinciale di Roma ha pianificato un dispositivo di controllo finalizzato a prevenirli. In tale contesto i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato in flagranza due uomini, di 32 e 24 anni, gravemente indiziati di tentato furto aggravato di una batteria di un'auto ibrida parcheggiata in strada, nel quartiere Laurentino. I Carabinieri sono intervenuti in via Giunio Antonio Resti, nel corso della notte, dove sono state segnalate due persone che armeggiavano su un'auto in sosta. Giunti dopo pochi minuti, i Carabinieri hanno sorpreso i due indagati intenti a smontare il pacco batteria di una Toyota ibrida parcheggiata. Gli attrezzi trovati in possesso dei due, sono stati sequestrati, e gli arrestati condotti presso le aule di piazzale Clodio dove l'arresto
Carabinieri in azione (foto di archivio)

Binasco (Milano) - Un uomo di 69 anni è stato arrestato a Binasco, in provincia di MIlano. Il 69enne, pensionato e incensurato, è accusato di aver accoltellato all'addome, alle 5 del mattino di domenica, la moglie di pochi anni più giovane, colpendola con due fendenti. Secondo quanto riferito subito dopo il violento gesto l'uomo ha chiamato il 118, assistendo la donna fino al loro arrivo.

La donna, lucida e cosciente, è stata quindi trasportata in codice giallo (non in pericolo di vita) presso una struttura ospedaliera per essere sottoposta alle cure del caso. L'abitazione e il coltello, dopo un sopralluogo, sono stati posti sotto sequestro dal personale Arma delle Stazioni di Binasco, Motta Visconti e del Norm. L'arrestato al termine delle formalità di rito è stato portato nel carcere di Pavia a disposizione dell'autorità giudiziaria.  I militari hanno spiegato che alla base dell'aggressione ci sarebbe "uno stato depressivo correlato a problematiche economiche della coppia". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?