Lara Comi rinuncia al seggio
Lara Comi rinuncia al seggio

Milano, 15 novembre 2019 - "I messaggi degli odiatori sono inutili perché non li può leggere" essendo Lara Comi agli arresti domiciliarti con il divieto di comunicare all'esterno, "né li leggerebbe comunque". Lo ha spiegato l'avvocato Gianpiero Biancolella, il difensore dell'ex eurodeputata di FI tra gli arrestati di ieri nell'ambito dell'inchiesta 'Mensa dei poveri'. Il legale ha riferito inoltre che già da ieri è stata  accolta l'istanza degli arresti domiciliari a casa dei genitori.

Biancolella, che oggi si trova a Saronno dalla sua assistita per preparare l'interrogatorio di lunedì e raccogliere i documenti necessari, ha aggiunto che l'ex eurodeputata "è molto determinata a chiarire i fatti contestati. È rimasta sorpresa, come del resto lo sono rimasto io" per l'arresto di ieri per la mancanza di esigenze cautelari "sulle quali ci sarà da discutere".