Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
29 gen 2022

Alunni senza sostegno: è pressing sul Governo

L’assessore regionale Locatelli: "L’esecutivo garantisca la parità dei diritti" . E Frassinetti presenta un’interrogazione in Parlamento sui docenti tappabuchi

29 gen 2022

Da un lato la presa di posizione di Alessandra Locatelli, assessore regionale alla Disabilità, dall’altra l’interrogazione parlamentare depositata da Paola Frassinetti: due fari accesi sullo stesso problema, quello della carenza di insegnanti di sostegno e del loro utilizzo, ora che il Covid sta costringendo a casa migliaia di docenti, in Lombardia come nel resto del Paese. Una settimana fa le associazioni “Famiglie Disabili Lombarde“ e “Amici di Tommy e Cecilia“ hanno denunciato quanto sta avvenendo in alcune scuole: alunni disabili che vengono invitati a restare a casa perché il loro insegnante di sostegno deve sostituire un collega con incarico curricolare assente perché positivo o in quarantena o perché lo stesso insegnante di sostegno deve assentarsi causa Covid. In nessuno dei due casi, però, le norme autorizzato i dirigenti scolastici a chiedere ad un alunno con disabilità di restare a casa. Da qui la protesta delle due associazioni, riportata su queste pagine una settimana fa. Ora, ecco gli interventi dell’assessore regionale e dell’onorevole di Fratelli d’Italia. "La carenza di insegnanti di sostegno per gli alunni e gli studenti con disabilità nelle scuole primarie e secondarie è un problema nazionale – sottolinea Alessandra Locatelli –. Regione Lombardia sta dedicando tutta l’attenzione che questo serio problema merita e ci tengo a esprimere la mia particolare solidarietà e ad assicurare il mio sostegno a tutte le famiglie interessate e preoccupate da questa emergenza". L’assessore poi si rivolge a Palazzo Chigi: "È necessario che il Governo si impegni a sbloccare il prima possibile questa situazione per garantire a tutti parità di accesso all’apprendimento, soprattutto dopo un periodo difficile come quello attuale. Nelle prossime settimane – conclude Locatelli – porterò la problematica all’attenzione della Commissione Politiche sociali regionali: l’obiettivo è quello di sollecitare il Governo centrale affinché vengano garantiti il diritto allo studio e l’inclusione scolastica ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?