Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Altomilanese verso il voto Sedici concorrenti in gara

Quattro ad Abbiategrasso, 5 a Magenta, 3 a San Giorgio, 2 a Magnago e Canegrate. Uno solo è in corsa per il secondo mandato: è l’abbiatense Cesare Nai

giovanni chiodini
Cronaca
Le scorse elezioni comunali a Legnano: presto si torna alle urne
Le scorse elezioni comunali a Legnano: presto si torna alle urne
Le scorse elezioni comunali a Legnano: presto si torna alle urne

ABBIATEGRASSO

di Giovanni Chiodini

Il 12 giugno si voterà, oltre che per i Referendum sulla giustizia, anche per l’elezione dei sindaci che sono giunti alla scadenza dei cinque anni di mandato. Cinque i Comuni al voto nel nostro territorio con 16 concorrenti in gara: quattro ad Abbiategrasso, cinque a Magenta, tre a San Giorgio su Legnano, due a Magnago e a Canegrate. Uno solo, tra questi, è in corsa per il secondo mandato, si tratta di Cesare Nai ad Abbiategrasso, sostenuto dal centrodestra unito. In questo lotto ci poteva essere anche Chiara Calati a Magenta ma la coalizione di centrodestra che l’ha sostenuta in questi ultimi cinque anni ha preferito riaffidarsi a Luca Del Gobbo (se eletto lascerà il seggio al Pirellone). Molte novità nelle ultime ore. Ad Abbiategrasso c’è un quarto candidato, Pietro Bernini, che si candida col simbolo di Italexit, il partito di Gianluigi Paragone. Bernini risiede da alcuni anni a Robecco sul Naviglio. Vediamo nel dettaglio gli schieramenti in campo. Ad Abbiategrasso è competizione a quattro tra l’uscente Cesare Nai, il già sindaco Alberto Fossati che guida una coalizione Pd-Cinque Stelle e civica, Luigi Tarantola alla sua seconda esperienza come candidato sindaco e appunto Pietro Bernini. A Magenta oltre al centrodestra che sostiene Del Gobbo c’è la coalizione di centrosinistra che sostiene Enzo Salvaggio. L’estrema sinistra ha scelto di correre da sola candidando Francesco Anile con una lista in cui spicca il nome di Emanuele Torreggiani, scrittore che non si può dire sia uomo di sinistra.

Ci sono poi altri due candidati, Munib Ashfaq de La Nuova Italia con una lista di molti immigrati, e la civica Silvia Minardi. Quest’ultima ha scelto di correre con il sostegno del sindaco di Corbetta Marco Ballarini e avrà al suo sostegno quattro liste: quella di Progetto Magenta.quella dei giovani di Next Magenta e le due liste portate in dote da Ballarini. Il centrodestra non ha trovato l’accordo per presentarsi unito a San Giorgio su Legnano. Così a sfidare Claudio Ruggeri, indicato dalla lista Vivere San Giorgio che ha governato per dieci anni il paese col sindaco Walter Cecchin, saranno Francesco Nuccio di Forza Italia e Adriano Solbiati sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia e un gruppo di "azzurri" che non hanno ritenuto di seguire la corsa di Nuccio. A Canegrate Matteo Modica cerca di ottenere la poltrona che per dieci anni ha occupato Roberto Colombo mentre l’area alternativa al centrosinistra ha indicato già da tempo Matteo Matteucci. A Magnago l’eredità di Carla Picco verrà portata avanti da Gianluca Marta. Le attuali tre minoranze unite a sostegno dell’ex medico Dario Candiani.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?