Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 giu 2022

Al Carroponte già 60mila presenze

Tre sold out e pienone agli appuntamenti proposti negli ultimi 45 giorni. E l’estate si preannuncia molto calda

21 giu 2022
laura lana
Cronaca

di Laura Lana

Oltre 60mila presenze in un mese e mezzo con almeno tre sold out (Lazza, Mecna, Holi Festival) al Carroponte, che staserà vedrà The Offspring insieme ai Punkreas. "È stato un bell’inizio. C’è una forte voglia di tornare a vivere e socializzare, soprattutto tra i giovani", racconta Tiziana Sereni di Hub Music Factory, che gestisce l’arena di via Granelli dove lavorano fino a 100 addetti ogni sera. Il settore riprende nonostante le difficoltà: prima tra tutte, proprio la ricerca di personale qualificato. "Il fermo di 2 anni, per la pandemia, è stato un disastro. Reperire lavoratori è difficile perché è stato il comparto più bloccato e molte maestranze, per sopravvivere, si sono ricollocate altrove. La parte più difficile è stata proprio trovare personale non improvvisato".

C’è poi la complessità di dover gestire un calendario che deve fare i conti con tutti i concerti da recuperare di questo biennio. "È la paura che accomuna tutti gli operatori come noi, soprattutto in una città come Milano dove l’offerta è ampia. Vista la situazione economica, molti spettatori si troveranno a scegliere piuttosto che aggiungere nuovi eventi a quelli che dovranno recuperare. Senza contare che, in due anni, cambiano stili e anche luoghi di vita". La stagione, però, promette bene. "Siamo molto contenti: un terzo anno di stop o limitazioni avrebbe distrutto tutto il settore. L’anno scorso ci abbiamo creduto. Carroponte ha 7.400 posti con una capienza che può arrivare a 9.500 con prescrizioni extra: siamo dovuti passare a mille e poi 1.500. Abbiamo voluto dare continuità a quel posto e il segnale che la musica dal vivo e non lo streaming è il futuro dello spettacolo. In più, abbiamo lavorato e fatto lavorare altre persone".

Stop totale nel 2020, limitazioni nel 2021, questa sarà una stagione di passaggio. "Le aziende del comparto hanno avuto perdite importantissime. Gli aiuti non sono stati equi soprattutto per i piccoli e gli indipendenti. L’obiettivo era sopravvivere e traghettarci oltre per riuscire oggi a coprire le spese che comunque ci sono state nel biennio e recuperare le perdite". Contratto prolungato di un anno per lo stop di due anni fa, canone al Comune azzerato nel 2020, ricalibrato sulle aperture la scorsa estate, ora si torna a regime (145mila euro). "Tranne il lunedì è aperta l’area food, separata da quella concerti, con una proposta variegata. Carroponte resterà chiuso la settimana di Ferragosto, perché già l’anno scorso non avevamo visto movimento, ma per il resto di agosto stiamo lavorando a una proposta di eventi per chi resta in città".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?