Milano, 12 settembre 2018 - Un vigilante in servizio al Palazzo di Giustizia di Milano è finito in ospedale dopo essere stato aggredito da un uomo che gli ha spruzzato in faccia dello spray al peperoncino. E' successo oggi alle 12.35 in via Freguglia, dove si trova una delle principali porte di accesso della cittadina giudiziaria milanese. L'aggressore voleva entrare nel palazzo, quando però è passato sotto il metaldetector, è scattato l'allarme. Così, come da prassi, il vigilante che piantonava l'ingresso gli ha pregato di svuotare le tasche e depositare eventuali oggetti metallici, ma lui ha perso la pazienza.

Prima lo ha insultato, poi è passato dalle parole ai fatti: ha estratto la bomboletta di spray al peperoncino che aveva in tasca e ha spruzzato il liquido urticante in faccia alla guardia. "Io non posso più vedere mia moglie, così anche tu non potrai vedere la tua", gli ha urlato, secondo quanto riferito da alcuni testimoni oculari. La vittima, un vigilante di 42 anni della società All System, è stato trasportato in ospedale in codice verde. L'aggressore, un italiano di 35 anni con piccoli precedenti, è stato invece preso in consegna dai carabinieri che prestano servizio in Tribunale. In tasca nascondeva un'altra bomboletta di spray urticante e un coltello.

Per lui è scattata una denuncia per porto abusivo d'armi, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il coltello che aveva addosso, un a serramanico lungo dieci centimetri, gli è stato sequestrato insieme alle due bombolette spray e a una ricarica di sostanza urticante. Il vigilante aggredito ha riportato un lieve trauma agli occhi.