Quotidiano Nazionale logo
31 mar 2022

Milano, aggrediti operatori di Striscia la Notizia: nei guai 3 ragazze nomadi

Secondo gli investigatori si tratta di borseggiatrici abituali sul metrò. Non volevano farsi riprendere nei servizi dedicati al fenomeno

featured image
Sul posto è arrivato Valerio Staffelli, non coinvolto però negli episodi

Milano, 31 marzo 2022 - Tre nomadi rom con precedenti, ritenute dagli investigatori abituali borseggiatrici sui treni della metropolitana, sono state fermate a Milano dalla polizia, intervenuta per due casi di aggressioni e minacce agli operatori della trasmissione Striscia la Notizia. Il tg satirico si sta occupando dei numerosi casi di borseggio sui convogli del metrò, dove le borseggiatrici rom si sono rese, rispetto al passato, meno individuabili  dalla foggia degli abiti.

Il primo caso è avvenuto alle 13.30 di ieri alla fermata della MM2 Gioia, quando un operatore di 22 anni e una di 23 sono stati molestati da tre giovani nomadi che non volevano essere individuate e riprese. Una 19enne bosniaca, con precedenti, è stata denunciata per lesioni e interruzione di pubblico servizio dato che ha tirato la leva del freno d'emergenza per cercare di fuggire. L'operatrice 23enne è stata portata in ospedale dal 118 in codice verde per alcune contusioni. L 

Il secondo caso è avvenuto poco dopo, alle 14, nella stazione MM1 di Loreto, dove altri due operatori di Striscia, una donna di 38 anni e un uomo di 37, sono stati aggrediti. Le due borseggiatrici, di 21 e 22 anni, entrambe rom e con svariati precedenti, sono state denunciate per violenza privata e lesioni, dato che l'operatore ha riportato contusioni giudicate guaribili in 20 giorni all'ospedale Gaetano Pini. Sul posto è poi arrivato anche Valerio Staffelli, inviato e volto storico di Striscia la Notizia, non coinvolto però negli episodi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?