Sara Del  Mastro
Sara Del Mastro

Legnano, 12 maggio 2019 - Profili falsi, tante bugie, una storia d’amore mai nata che nel suo “film mentale” doveva avere un’altra fine. Non quella reale, dove l’uomo “della vita” la pianta in asso dopo nemmeno un mese di frequentazione. È un magma che erutta all’improvviso, forse prevedibile o forse no, quello che Sara Del Mastro cova per mesi nel suo corpo. Erutta martedì sera scorso, quando nel corso di un vero e proprio raptus di follia la trentottenne getta dell’acido in faccia a Giuseppe Morgante. Ma ha tutto un inverno e una primavera per ribollire. Fra questi due intervalli che segnano l’inizio e una fine, la donna alimenta le sue ossessioni. Che spesso hanno come piattaforma virtuale il mondo dei social. Nuovi retroscena sulla vita parallela di Sara, creata ad arte sul computer, sono emersi dal racconto che una delle tre donne minacciate dalla legnanese – tre soggetti femminili che in varia misura gravitano attorno alla vittima e sono percepiti come rivali – ha fatto ai giornalisti del programma tv “Le Iene”.

«Ho inziato a seguire Giuseppe Morgante su Instagram – racconta Arianna Penone, di Castellanza, un semplice “contatto” sui social di Morgante –. Poi, subito dopo, mi è arrivato il “segui” (una sorta di richiesta d’amicizia, ndr) di una certa Marty 1311 2010. Non volevo accettarlo. Ma insisteva. Poi mi ha spiegato che aveva lavorato con me a Malpensa nel 2016». Che è vero. Rispetto a tre anni prima è però dimagrita moltissimo. Arianna fa quasi fatica a riconoscerla. Alla fine accetta l’amicizia. «Non mi era sembrato che avesse dei problemi». A metterla in guardia è tuttavia lo stesso Giuseppe. La avverte che quella donna lo sta tormentando da mesi. Gli ha anche bucato le ruote. Arianna allora la blocca su Instagram. Ma a Sara ha dato anche il suo numero di telefono. Da parte della Del Mastro inizia così, anche nei suoi confronti, una vera e propria azione di stalking. Al telefono finché ci riesce (picchi di «500 telefonate giornaliere»), e poi con una serie di profili falsi su Instagram. Finge di essere incinta di “Peppe”. E non lo nasconde a una sempre più allarmata Arianna: «Mi ha confessato che voleva capire se si comportava da uomo sposato o da single...». Alla fine la ragazza prende coraggio e si rivolge ai carabinieri. Sara Del Mastro non demorde. La chiama anche quando Arianna si trova seduta in comando, davanti al maresciallo al quale viene passato il cellulare. Il 9 aprile la denuncia viene formalizzata. E Sara smette di tempestarla di messaggi e chiamate