Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

"Addio Carlo, i tuoi scatti saranno immortali"

Gli abitanti della zona salutano lo storico fotografo Leoni. "Fuori dagli schemi. A un matrimonio fermò un motoscafo per far salire noi sposi"

marianna vazzana
Cronaca

di Marianna Vazzana La porta è spalancata, come sempre. "Per lui non esistevano chiavi, aveva una fiducia illimitata nel prossimo. Lasciava aperto persino lo sportello della macchina. E continuò anche quando, una mattina, sdraiato sui sedili trovò un clochard. “Scusa, dovrei andare al lavoro. Ma stasera puoi tornare“: lo svegliò così". Si potrebbe scrivere un libro con gli aneddoti che gli abitanti del quartiere Feltre, nello spicchio est di Milano, raccontano su Carlo Giulio Leoni, lo storico fotografo della zona scomparso tre giorni fa dopo una lunga malattia. "Un uomo fuori dagli schemi e tanto generoso", che avrebbe compiuto 83 anni domani. Per salutarlo, ieri, la scala della sua palazzina è stata tappezzata con alcune delle sue foto: dai ritratti (la sua specialità) agli scatti sul palco del Teatro Nazionale negli anni Ottanta, dai ricordi di famiglia agli scorci di antichi borghi. In casa, pure foto di vip come l’étoile della Scala Piera Pedretti che scelse di farsi immortalare nel suo studio, rimasto nella piazzetta del quartiere (in via Crescenzago) dal 1979 fino al 2001. Tantissime foto sono sparse negli album o appese nelle stanze di migliaia di famiglie, "perché era lui il professionista ufficiale per le foto di classe, sempre presente a comunioni, cresime e matrimoni". Gli amici gli hanno reso omaggio ieri, accompagnati dalle note di De Andrè, Vecchioni e Morricone prima del corteo verso il cimitero di Lambrate. "Esaudiremo il suo desiderio: spargere le ceneri con un deltaplano sul mare di Ospedaletti (Imperia), il suo luogo del cuore", rivelano i figli Elena e Cristiano. "Da lui ho preso la “capacità“ di perdere le cose: non trovo mai portafoglio né telefono. Mio padre era speciale ma non si dica che era un santo, era uno dalla sfuriata facile. E io sono come lui", dice Elena, che ha 53 anni, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?