Quotidiano Nazionale logo
25 mar 2022

“Acqua del sindaco” nel tetrapack Lite Monguzzi-Grandi, Evi in campo

Una confezione di acqua del sindaco in tetrapack, contestata dal verde Monguzzi
Una confezione di acqua del sindaco in tetrapack, contestata dal verde Monguzzi
Una confezione di acqua del sindaco in tetrapack, contestata dal verde Monguzzi

L’acqua del sindaco in brick di cartone, il calcestre che circonda gli alberi di piazzale Lavater, il vademecum degli ambientalisti contro lo spreco energetico quasi ignorato. Sono tanti i temi su cui negli ultimi giorni si è registrata un’alta tensione politica tra il capogruppo di Europa Verde Carlo Monguzzi e l’assessora all’Ambiente Elena Grandi, anche lei di Europa Verde. La Grandi, ieri mattina a margine di un appuntamento a Palazzo Marino, ha replicato al collega ambientalista. A partire dalla polemica sui brick di tetrapack in cui la Giunta ha deciso di distribuire l’acqua pubblica: "Questi cartoni sono carbon neutral e completamente riciclabili – sottolinea l’assessora –. Il loro utilizzo è funzionale al fatto che noi, con una delibera di Giunta, abbiamo detto che negli eventi del Comune non ci potrà più essere plastica. Quindi, quando ci saranno eventi del Comune, e ce ne saranno tanti in futuro, potremo distribuire l’acqua del nostro acquedotto alle persone che partecipano a convegni o eventi sportivi l’acqua gratis in cartone invece che in bottiglia di plastica. Questo è in linea con il Piano Aria Clima".

Negli stessi minuti in cui la Grandi spiegava il perché della scelta dei materiali per la distribuzione dell’acqua, Monguzzi tornava alla carica su Facebook: "Il rimedio è peggiore del male (il tetrapack o brick non è per nulla ne ecologico ne sostenibile). Comune mio ti rendi conto che sei diventato lo zimbello del web?". E la co-portavoce nazionale di Europa Verde Eleonora Evi, con un post, si schiera con Monguzzi: "Un brick in poliaccoppiato per contenere acqua potabile dell’acquedotto milanese per sostituire le bottiglie in plastica non è una buona idea. Questa iniziativa fa acqua da tutte le parti". La Grandi, intanto, risponde a Monguzzi anche sul posizionamento del calcestre in piazzale Lavater: "Il calcestre è una pavimentazione perfettamente drenante. Nel Parco Sempione, sui Bastioni di Porta Venezia e nei viali dei Giardini Montanelli dal 1700 gli alberi sono con il calcestre che arriva fino al colletto dell’albero". L’impressione è che ci siano i Verdi di lotta e di governo. L’assessora osserva: "I consiglieri ne fanno un lavoro e gli assessori ne fanno un altro. Su alcune cose dovremmo confrontarci meglio perché tanto lavoro dell’assessorato è sul verde e serve il pungolo dei consiglieri che dicono di fare di più". Più incontri, meno post?

M.Min.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?