Mialno, 21 marzo 2011 - L’approvvigionamento d’acqua nelle aree urbane e la gestione sostenibile delle risorse idriche nelle città: sono i grandi temi attorno ai quali si concentra quest’anno la Giornata Mondiale dell’Acqua, l’appuntamento istituito nel 1992 dalle Nazioni Unite, e che ricorre ogni 22 marzo. L’Onu ha scelto di intitolare l’edizione 2011 “Water for cities”, ovvero “Acqua per le città: come rispondere alle sfide dell’urbanizzazione”.
Un’opportunità per stimolare governi, amministrazioni locali, organizzazioni pubbliche e private, banche, associazioni e comunità di tutto il mondo, ma anche semplici cittadini, ad attivarsi nei confronti dei problemi legati alla gestione delle risorse idriche nei contesti urbani.

In occasione di questa ricorrenza, la Provincia di Milano e le aziende che gestiscono il Servizio Idrico Integrato propongono una serie di eventi e iniziative per far sì che la Giornata Mondiale dell’Acqua 2011 non sia vissuta come un evento da celebrare in un solo giorno, ma come l’occasione per lanciare una sfida che coinvolga un pubblico più ampio possibile per l’anno in corso e per quelli a venire. Il calendario delle proposte coinvolge quindi la Provincia di Milano e le aziende idriche CAP Holding, Ianomi, Tam e Tasm, e prevede l’allestimento di una Casa dell’Acqua temporanea e di una mostra sull’acqua allo Spazio Oberdan, la distribuzione ai visitatori della borraccia “Acqua in tasca”, undici eventi alle Case dell’Acqua di CAP sul territorio provinciale, e la fornitura di apposite brocche per l’uso dell’acqua di rete nelle mense scolastiche.

 

Una Casa dell’Acqua allo spazio Oberdan – inaugurazione martedì 22 alle 14

Da martedì 22 marzo a domenica 27 marzo davanti allo Spazio Oberdan, sede dell'Assessorato alla Cultura della Provincia, in piazza Oberdan, verrà allestita una Casa dell’Acqua. In stile Liberty e inserita nella cornice della centralissima piazza milanese, la moderna fontana erogherà acqua naturale e frizzante prelevata dall’acquedotto cittadino, per ricordare a tutti i cittadini che l’acqua del rubinetto nel nostro territorio è buona, sicura e controllata: berla è una scelta consapevole e amica dell’ambiente. La struttura sarà inaugurata martedì 22 marzo alle ore 14 alla presenza del presidente della Provincia di Milano Guido Podestà.

Nel foyer dello Spazio Oberdan, negli stessi giorni, sarà allestita la mostra fotografica "Gocce di Vita" realizzata da ACRA in collaborazione con il Comitato italiano per il contratto Mondiale sull'acqua, è composta da 20 pannelli e guida il visitatore lungo un percorso di conoscenza degli innumerevoli aspetti del tema acqua e di come questa risorsa è distribuita nel mondo. Il percorso è articolato in due sezioni tematiche: Principi e realtà, che illustra il problema della reperibilità dell'acqua, della sua disponibilità per gli usi umani e dell'importanza che riveste per
attività quali agricoltura e allevamento; Sprechi e scarsità che mette a confronto gli sprechi in Italia e la drammatica situazione di chi non ha accesso all'acqua, al fine di sensibilizzare il visitatore verso un consumo critico di questa preziosa risorsa.

 

“Acqua in tasca”
Una borraccia gratuita per lanciare l’appello a bere acqua del rubinetto

A tutti i visitatori della mostra allestita allo Spazio Oberdan, e ai cittadini che il 22 marzo si riforniranno alla Casa dell’Acqua temporanea, verrà distribuita in omaggio la borraccia adottata dalle aziende idriche milanesi CAP Holding, Ianomi, Tam e Tasm per la campagna “Acqua in tasca”. Si tratta di una campagna lanciata a livello internazionale da Aqua Publica Europea, l’associazione che riunisce le aziende pubbliche del servizio idrico. Lo scopo è lanciare un appello ai cittadini in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, invitandoli a bere acqua del rubinetto e a evitare gli sprechi di bottiglie di plastica. La campagna, battezzata “Eau de poche” in francese e “Acqua in tasca” in italiano, prevede appunto la distribuzione in omaggio di una borraccia a tutti coloro che prenderanno parte agli eventi del 22 marzo. La borraccia italiana è realizzata da Acquacorrente e disegnata da sp-arkdesign.com. Il principio è molto semplice: l’acqua del rubinetto è buona, sicura e controllata, ed è ecologica. Perché non portarla con sé in ogni momento della giornata? All’iniziativa europea hanno già aderito, in Italia, le aziende Amiacque, CAP Holding, Ianomi, Tam, Tasm (tutte nel Milanese) e la lodigiana SAL.

 

Acqua e città più vivibili: 11 eventi nel territorio della provincia di Milano

Animazioni ludiche con giochi sul tema dell’acqua, merende acquose, spettacoli di burattini e cabaret: in undici Comuni della Provincia di Milano CAP Holding ha proposto iniziative dedicate a bambini e ragazzi per la Giornata Mondiale dell’Acqua. Tutti gli eventi sono stati programmati in prossimità delle Case dell’Acqua, impianti nati proprio per promuovere stili di vita consapevoli e sostenibili. Oggi sono 25 le strutture realizzate da CAP Holding nel territorio servito, e ognuna eroga in media 2500 litri d’acqua al giorno, che corrispondono ad un risparmio quotidiano di 1700 bottiglie di plastica da 1,5 litri. In particolare le iniziative si sono svolte nel weekend del 19 e 10 marzo, nei Comuni di Carugate Cerro al Lambro, Cologno Monzese, Corbetta, Cornaredo, Opera, Pantigliate, Paullo, Segrate, Sesto San Giovanni, Vanzaghello. Maggiori dettagli sul sito www.capholding.it  alla sezione dedicata alla Giornata Mondiale dell’Acqua.

 

Acqua di rete nelle mense scolastiche

Infine, sono già sui tavoli delle mense scolastiche le prime brocche che CAP Holding ha messo a disposizione dei Comuni serviti che sostituiscono le bottiglie di plastica con l’acqua di rete.
Riutilizzabili, perfettamente igieniche e lavabili in lavastoviglie, le caraffe sono uno strumento per spiegare ai cittadini, soprattutto ai più giovani, che l’acqua del rubinetto in provincia di Milano è ottima da bere, oltre ad essere economica e amica dell’ambiente. I Comuni serviti dall’azienda possono prenotare le brocche scrivendo a [email protected]