Milano, 6 marzo 2018 - Una notte speciale a Milano. Venerdì 9 marzo per la prima volta la Triennale di Milano resterà aperta al pubblico tutta la notte, dalle 9 di sera fino alle 6.09 del mattino. 9 ore, 9 minuti e 9 secondi per vivere in modo inedito la programmazione multidisciplinare della Triennale: mostre, performance, eventi, happening, dj set ci accompagneranno fino all'alba. La programmazione di 9h 9' 9'', viene spiegato, "attraversa formati e linguaggi artistici, è un'esplosione di creatività e di idee, un palinsesto ricchissimo e vario ideato dalla Triennale di Milano in collaborazione con Zero. Edison, partner Architettura della Triennale, alimenterà il fabbisogno energetico della "notte green" interamente con energia rinnovabile.

IL PROGRAMMA

Ad aprire la serata alle ore 21 sarà Lavascar, progetto sonoro formato da Michèle Lamy, figura iconica del mondo della moda e musa di Rick Owens, Nico Vascellari, artista visivo, e Scarlett Rouge, artista e figlia di Michèle Lamy. Dopo il debutto al Centre Pompidou arrivano in prima italiana al Triennale Teatro dell'Arte con una live performance. Un evento esclusivo che inaugurerà la prima edizione del festival FOG e la lunga notte della Triennale. Dalle ore 21 alle ore 2 tutte le mostre in corso saranno aperte al pubblico: Rick Owens. Subhuman Inhuman Superhuman, Ettore Sottsass. There is a Planet, 999. Una collezione di domande sull'abitare contemporaneo, The Bicycle Renaissance, Artico. Ultima Frontiera, Mi ricordo la strada, Peter Demetz. The Perception. Un'occasione per visitare le mostre by night e per non perdersi la grande retrospettiva dedicata ad Ettore Sottsass, che chiuderà domenica 11 marzo. 999. Una collezione di domande sull'abitare contemporaneo continuerà a stupire i visitatori con una nuova serie di produzioni, performance, workshop ed eventi.

La mostra, che apre con la suggestiva installazione immersiva realizzata insieme a Edison, sarà animata dagli oltre 50 co-curatori che faranno scoprire al pubblico i loro progetti sull'abitare. Davide Pizzigoni presenterà cinque installazioni site-specific (dalle ore 21), la Scuola Superiore di Arti Applicate del Castello Sforzesco proporrà delle performance di live painting (dalle ore 21.00). I visitatori saranno coinvolti nella grande maratona di giochi da tavolo a cura di Spartaco Albertarelli e Studiolabo (dalle ore 21) e potranno partecipare ai workshop organizzati da alcuni dei co- curatori della mostra, tra cui Dotdotdot, Print Club Torino, SenseLab, Super il festival delle periferie a 
Milano. Domus Academy presenta la performance Collective Thinking all'interno del progetto ''SHARE EAT. Experiencing creative domestic spaces" (ore 22.15).

Ci sarà anche una sessione di speed dating a tema "999 domande" moderata da Andrea Quartarone, autore televisivo tra i sottocuratori della mostra (dalle ore 22.30). I designer dell'Accademia di Belle Arti Aldo Galli - IED Como si affronteranno in una battaglia CAD vs VR sfidandosi nella creazione di alcune icone del design (ore 00.15). Tra gli altri appuntamenti in programma: Branca Experience, un incontro-degustazione sulle erbe aromatiche con Nicola Olianas, global-ambassador della Fratelli Branca Distillerie, (ore 21.30 e ore 23.00), la performance della violoncellista Naomi Berrill - Not only Cellist, invitata dell'Accademia di Belle Arti Aldo Galli - IED Como (ore 22.45), la degustazione di alga spirulina con presentazione del bioreattore domestico a cura di Saperlab / Politecnico (ore 22.30).

A mezzanotte si terrà il reading poetico Poesia 00.00 / Parole e suoni a mezzanotte a cura di Moreno Gentili, con Aimara Garlaschelli, Giancarlo Pontiggia, Danilo da Rodda, Irene Santori, musiche di Marco Massa. Dalle ore 2.00 partiranno i dj set curati da Zero, il media che racconta la città, che ha invitato Spazio Palazzo (Joseph Tagliabue + Jacopo Beolchi) con la loro slow-tempo tribale, ipnotica e spaziale, la label milanese Haunter Records con i fondatori Daniele Guerrini (Heith) e Francesco Birsa Alessandri (Sense Fracture) che musicalmente ed esteticamente combinano evasione introspettiva ed energia affermativa e RPM (Ruggero Pietromarchi), ideatore e direttore artistico del festival Terraforma. A loro è affidato il compito di sonorizzare gli spazi di Triennale diffondendo musica elettronica (e non) di varia natura fino all'alba. Saranno aperti anche il Caffè della Triennale (fino alle 02.00), la Triennale Social Pizza (dalle 19.30 all'01.00), la Terrazza Triennale - Osteria con vista (fino all'01.00) e saranno allestiti due bar interni con servizio dalle 2 fino alle 7 del mattino.