Gabriella Marazzi
Gabriella Marazzi

Milano, 15 ottobre 2016 - Una mostra a 360° gradi sull'arte di Gabriella Marazzi. L'affermata pittrice, ex moglie del paroliere Mogol, esporrà decine di opere nello Spazio Arte Tolomeo in via Andrea Maria Ampère 27 a Milano. La mostra "Io, Gabriella", la cui inaugurazione avverrà il 20 ottobre alle 18,30, è curata da Pierpaolo Mangani, critico e storico dell'arte e responsabile della Pinacoteca Comunale di Castiglion Fiorentino (Arezzo).

L'esposizione resterà in calendario fino al 3 novembre ed è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Nell'ambito della mostra, inoltre, sarà possibile acquistare il libro "La vita in un segno di grafite" e il ricavato verrà devoluto alle vittime del terremoto che ha colpito il Centro Italia a fine agosto.

Artista poliedrica, scrittrice e pittrice non convenzionale, Marazzi si è imposta nel panorama culturale italiano per i suoi dipinti a olio su tela e per i suoi tratti di grafite su cartoncino. "L'elemento fondamentale delle opere di Gabriella - ha sottolineato Mangani - è che riescono a darci degli spunti su cui riflettere in maniera libera e un po' spregiudicata, come accadeva con i pittori e gli scultori del Barocco, quando l'osservatore era direttamente chiamato in causa, al punto di diventare parte dell'opera". Si tratta di "un'artista completa che è riuscita negli anni a tenere alta la qualità delle sue opere. Con il semplice uso della matita su cartoncino è capace di fissare ciò che è dentro di lei in maniera indelebile".