Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
3 gen 2022

Previsioni meteo, neve e freddo nella settimana dell'Epifania: dove e quando

L'anticiclone africano lascerà l'Italia e l'inverno tornerà a farsi sentire. Ecco cosa accadrà nei prossimi giorni

3 gen 2022
NEVE, MALTEMPO. NEVICATA 2018 A RAVENNA. MARINA DI RAVENNA
Nevicata
NEVE, MALTEMPO. NEVICATA 2018 A RAVENNA. MARINA DI RAVENNA
Nevicata

Milano, 3 gennaio 2022 - Freddo e neve in arrivo, anche in Pianura. Dopo il vasto anticiclone africano, l'inverno tornerà a farsi sentire a partire già dai prossimi giorni. Vediamo la situazione nel dettaglio. 

Il 4 e 5 gennaio

Secondo gli esperti de ilmeteo.it, già nel corso di martedì 4 gennaio un primo impulso instabile provocherà un peggioramento dellle condizioni climatiche specie sulla Liguria, Piemonte orientale e Lombardia con il rischio di qualche piovasco. Questo sarà il preludio di una più forte ed organizzata perturbazione guidata da un vortice freddo sul comparto scandinavo che si avvicinerà velocemente all'Italia. Ecco quindi, il 5 gennaio, la vera svolta con l'arrivo di freddi venti di Bora sull'alto Adriatico accompagnati da intense precipitazioni su tutto il Nord Est che assumeranno carattere nevoso su Alpi e Prealpi a partire dagli 800/900 metri di quota. 

Il 6 gennaio, l'Epifania

La perturbazione raggiungerà il suo apice nel giorno della Befana, giovedì 6 gennaio, con precipitazioni di forte intensità. Non solo, nella zona del Nord Est previste forti nevicate che imbiancheranno le Alpi dagli 800-900 metri di quota. Da segnalare ancora al Nord pioggia, nebbia e venti freddi con possibilità di neve. Fiocchi bianchi scenderanno anche sugli Appennini intorno ai 1000 metri di altezza. Sarà un altro braccio di ferro importante tra anticiclone e freddo artico, ma l'azione di erosione ai danni dell'alta pressione questa volta potrebbe davvero andare in porto. Le temperature sono previste in deciso calo su tutta l'Italia.

Nel fine settimana

Sempre secondo gli esperti de ilMeteo.it, da sabato 8 gennaio è previsto un peggioramento del tempo con rovesci e temporali su buona parte del Sud e sulla Sicilia, il tutto accompagnato da freddi venti dai quadranti settentrionali. Proprio a causa del calo termico la neve tornerà a farsi vedere sulle montagne, con fiocchi fin verso gli 800 metri tra Puglia, Basilicata e Calabria. Più soleggiato invece il Nord, dove però le temperature si porteranno ben al di sotto le medie climatiche.Tra la serata di sabato 8 e le prime ore di domenica 9 gennaio un nuovo fronte perturbato sospinto da correnti molto fredde in discesa dal Nord Europa irromperà sull'Italia provocando un deciso peggioramento delle condizioni meteo. Attenzione perché, stando agli ultimi dati a disposizione, potrebbe addirittura tornare la neve fin quasi in pianura sull'Emilia Romagna e fino a quote bassissime al Centro, specie sulla Toscana.

La mappa dell'Italia

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?