Primavera anticipata (iStock)
Primavera anticipata (iStock)

Milano, 2 febbraio 2020 - Dov'è finito l'inverno? Temperature anomale negli ultimi giorni di gennaio e nei primi di febbraio, anche in Lombardia. Ma è meglio non abituarsi ad una primavere anticipata: l'alta pressione subtropicale che ci ha accompagnerà fino all'inizio della nuova settimana subirà un duro attacco a partire da martedì 4 febbraio ad opera di un impulso di correnti molto fredde di matrice polare verso l'Europa centro orientale e buona parte della nostra Penisola. 

Oggi e domani, quindi, secondo gli esperti di 3bmeteo, picco del caldo anomalo su tutta l'Italia con temperature massime fino a 10-12°C in più rispetto alle medie. Si potranno raggiungere o talora anche superare i 20°C al Nordovest e sulle isole Maggiori. Martedì, le temperature iniziano a scendere ma la diminuzione vera e propria si avrà solo a fine giornata. Mercoledì, progressivo e veloce raffreddamento sull'Italia con temperature che si riportano in linea al Centro Sud mentre resiste qualche valore ancora leggermente sopra media al Nord. Giovedì, apice dell'irruzione fredda con temperature in ulteriore calo da Nord a Sud. I valori massimi saranno generalmente sotto media con l'eccezione del Nordovest dove saranno in media. Rispetto al lunedì si perderanno fino a 8-10°C in meno al Nord, fino a 10-12°C in meno al Centro Sud. Nei giorni successivi, graduale ritorno alla normalità con valori in ascesa ovunque, entro il weekend torneremo entro le medie del periodo.