Pioltello (Milano), 7 settembre 2018 - Preservare la vocazione industriale e produttiva dell’area ex Sisas. Questo è quanto è emerso dall’incontro che si è svolto al municipio di Pioltello fra Ivonne Cosciotti e Danilo Bruschi, rispettivamente sindaci di Pioltello e di Rodano, e l’assessore all’Ambiente di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo. Evento culminato con un sopralluogo congiunto all’ex stabilimento. Pare finalmente avviata a una conclusione positiva la lunga battaglia per la bonifica e il riutilizzo del sito chiuso dal 2001 e dal 2014 di proprietà di regione Lombardia. «Oggi ho potuto verificare – ha dichiarato Cattaneo - che non ci sono più i rifiuti pericolosi e tossici che un tempo stazionavano in quest’area. Molto è già stato fatto ma servono altri interventi, a partire dal completamento della bonifica fino a una più attenta custodia dei luoghi».

Nel corso dei prossimi mesi Infrastrutture Lombarde S.p.A. realizzerà il progetto di caratterizzazione del sito, con termine previsto a fine gennaio 2019. Scopo dello studio è di individuare quanto, e per quale estensione, sono inquinati i suoli. Elemento necessario a stabilire le successive modalità di bonifica per poi procedere a definire, con Città Metropolitana e i Comuni coinvolti, le modalità e tempi per il riutilizzo dell’area. «Occorre un masterplan in grado di attrarre investitori», ha rimarcato Cattaneo.

«Regione Lombardia ha già stanziato 15 milioni di euro, il confronto con gli enti territoriali è necessario per favorire la riqualificazione nel minor tempo possibile. Questa zona, grazie alla realizzazione della Brebemi, la riqualificazione della Pedemontana e la linea ferroviaria contigua, resta una delle aree più ricche di infrastrutture della Lombardia e, quindi, anche molto appetibile per insediamenti di natura produttiva». Il parcheggio ex Sisas é uno dei primi interventi che potranno essere realizzati nell’immediato. Si tratta di un’area contigua alla stazione di Pioltello, su cui potrebbe venire costruito un hub per il trasporto pubblico locale. Con una sola incognita: l’area è all’interno di un sito di interesse nazionale e, quindi, per un riutilizzo necessita dell’approvazione del ministero dell’Ambiente. «L’incontro di oggi è stato importante – ha sottolineato la sindaca di Pioltello Ivonne Cosciotti – perché per la prima volta, dopo tanti anni, abbiamo date certe per l’avvio della caratterizzazione. Condividiamo l’idea di farne un polo di sviluppo di attività produttive all’avanguardia. La nostra ambizione è che l’ex Sisas diventi un case history di come un’area di degrado, che tanto ha pesato sulla vita dei pioltellesi, possa trasformarsi in un’area di eccellenza».

Molto positivo anche il commento del sindaco di Rodano Danilo Bruschi: «La novità di oggi risiede nell’atteggiamento positivo dell’assessore Cattaneo, che si è subito attivato con un tavolo di lavoro», ha dichiarato. «Adesso aspettiamo il progetto di caratterizzazione per poter finalmente avviare gli interventi da tanto tempo attesi».