Gorgonzola (Milano), 5 settembre 2018 -  Sagra del Gorgonzola, si scaldano i motori per l’edizione numero venti. Domani la presentazione ufficiale in Municipio, nei prossimi giorni l’allestimento: la sagra si tiene il 15 e il 16 settembre, e come ormai da molti anni a questa parte, ci si prepara alla calata di migliaia di visitatori. Sicurezza e viabilità sono in primo piano fra gli impegni. E l’appello quest’anno è “verde”: «Chi può, venga alla Fiera su due ruote: per bici o moto percorsi agevolati e posteggi moltiplicati».

All'incontro di presentazione, domani pomeriggio, saranno presenti il sindaco Angelo Stucchi e la presidente della Pro Loco Donatella Lavelli, il comandante della Polizia Locale Antonio Pierni e Lino Ladini in rappresentanza di Cogeser Energia, ancora una volta main sponsor dell’evento. La Fiera è ormai un appuntamento consolidato, ma le novità di questa edizione saranno molte, a partire da una differente dislocazione di banchi e iniziative. La sagra, da anticipazioni della prima ora, sarà diversamente distribuita e andrà a “invadere” zone inedite della città.

Viabilità e accoglienza dei visitatori, si diceva, in primo piano. Sul fronte accoglienza, gli organizzatori hanno lavorato molto sui posti a sedere, moltiplicati rispetto agli anni scorsi, per consentire a un maggior numero di appassionati di godersi degustazioni e assaggi in comodità. Sul fronte sicurezza le prescrizioni di rito per i grandi eventi e un’attenzione particolare agli accessi e alla mobilità.

«Da diverse settimane - spiega il comandante Pierni - siamo al lavoro per studiare a dovere le modifiche alla viabilità, e per predisporre percorsi agevolati e parcheggi e aree di sosta per biciclette e moto. La sagra del gorgonzola ha un grande impatto non solo sulla viabilità locale, ma su quella dell’intera zona. Credo che un appello potrebbe essere quello a venire alla fiera in bicicletta, o in motorino, o in moto. Comunque, su due ruote».

Sarà la presidente Lavelli, madrina della manifestazione sin dall’esordio, ad illustrare proposte e sorprese di questa ventesima edizione. Quanto a Cogeser, proporrà ancora una volta uno show cooking al centro della sagra. Protagonisti due chef pasticceri, che guideranno i visitatori alla scoperta del “lato dolce” del formaggio piccante per antonomasia. Per Cogeser è il quarto anno consecutivo di presenza in fiera.