Il comandante della polizia locale Lorenzo Mastrangelo
Il comandante della polizia locale Lorenzo Mastrangelo

Pioltello (Milano), 14 aprile 2019 - Forze dell’ordine e operatori sociali schierati contro la violenza, per sostenere le donne vittime di abusi. Si è svolto a Pioltello il primo corso di formazione antiviolenza della Martesana, un percorso pensato per preparare gli agenti della polizia locale, i carabinieri e gli operatori del distretto a sostenere le vittime con strumenti efficaci. Il corso è stato organizzato dalla Rete antiviolenza della zona, che ha portato in aula i professionisti di Pioltello, Vimodrone, Segrate e Rodano.

«La sinergia con le forze dell’ordine – spiega la sindaca di Pioltello, Ivonne Cosciotti – rende la Rete antiviolenza un valido strumento non solo di gestione ma anche di prevenzione. Dobbiamo sviluppare dei percorsi educativi affinché si impari a non avere paura di denunciare. E li dobbiamo fare tutti insieme, creando un network tra Comuni, carabinieri e polizie locali».

Gli operatori si sono confrontati sul delicato tema delle procedure da attivare e le collaborazioni da sviluppare in caso di segnalazione di violenze di genere: un percorso che vede in prima linea i consulenti e gli assistenti sociali dei servizi sociali comunali, gli operatori Asst del consultorio di Pioltello e Segrate, il servizio sociale dell’ospedale San Raffaele, le forze dell’ordine come carabinieri e polizie locali. Obiettivo: porre al centro delle procedure e del sistema la persona che ha subito violenza, evitando che, nel periodo di accoglienza e orientamento tra i vari servizi, rimanga sola e valorizzando le numerose risorse in campo.

«Durante la sessione formativa – aggiunge Cosciotti – operatori e forze dell’ordine hanno potuto confrontarsi sui punti di attenzione nello svolgimento delle rispettive competenze, oltre che sulla possibile condivisione di strumenti omogenei di informazione e di valutazione da far utilizzare alle forze dell’ordine nella fase di prima accoglienza per garantire un orientamento efficace in base ai bisogni espressi».

Nel distretto esiste dal 2017 uno Sportello donna a cui rivolgersi, anche solo per un confronto. Lo studio è ubicato a Pioltello, all’interno del Polo sanitario Don Maggioni (viale San Francesco, 16) e offre prestazioni di ascolto e orientamento qualificato, valutazione del rischio, sostegno psicologico e consulenza legale. Riceve su appuntamento il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 16.30 alle 18.30 (per prenotazioni telefonare il lunedì e mercoledì, dalle ore 14.30 alle 18.30, al 338.60.72.181).