Le opere di ammodernamento in corso
Le opere di ammodernamento in corso

Melzo (Milano), 6 aprile 2016 - "Nuovi reparti pronti e aperti entro la fine del mese", al traguardo cantieri e disagi all’ospedale Santa Maria delle Stelle. Avanza anche il nuovo monoblocco esterno: salvo contraccolpi, sarà pronto entro un anno. Dall’azienda ospedaliera di Melegnano un cronoprogramma aggiornato e la rassicurazione: "Impegnati a garantire il rispetto dei tempi e il rilancio del nosocomio. È stato uno dei primi impegni assunti dal Direttore Mario Alparone al momento dell’insediamento". Fine aprile 2016 era e resta dunque la scadenza fissata per l’ultimazione dei lavori di adeguamento interno dei reparti, iniziati nel 2010.

Quegli stessi lavori che, mangiando posti letto e spazi, hanno causato tanti disagi alle attività mediche, denunciati a gran voce, qualche mese fa, anche dai primari ospedalieri in un incontro pubblico. Ma il traguardo, almeno dal punto di vista strutturale, è vicino. "Per quanto riguarda i lavori di adeguamento - così una informale nota della dirigenza - i lavori si sono conclusi e la consegna dei locali dell’ultima tranche all’Azienda Ospedaliera è avvenuta il 26 gennaio scorso. Le opere, ricordiamolo, riguardano il 3 e 4 piano dell’ala nord". I posti letto interessati e che saranno nuovamente disponibili con maggio sono rispettivamente 22 di Medicina generale e 26 di Chirurgia: reparti nuovi e letti elettrici di nuova generazione. «Gli arredi sono già stati consegnati, entro la fine del mese verrà ultimato l’allestimento e finalmente i reparti saranno pronti a ospitare i pazienti». Questo dentro, l’ospedale. Fuori, nell’area esterna davanti al nuovo ingresso su via Volontari del Sangue, proseguono invece i lavori per la costruzione del nuovo monoblocco, appaltato un anno fa e cantierizzato nello scorso settembre.

Ancora incerto il destino dell’Oncologia aziendale in prima battuta destinata proprio a questi spazi, di sicuro, stando all’oggi, sono destinati ad ospitare ambulatori e nuovo blocco operatorio. I lavori, si spiega in Azienda, sono seguiti direttamente dall’Ufficio tecnico patrimoniale aziendale che ha anche eseguito la progettazione architettonica. Sono state ad oggi realizzate le fondazioni, le strutture interrate, le strutture metalliche e i getti delle solette delle due palazzine. Sono inoltre iniziati i lavori di montaggio a terra della struttura reticolare, lunga circa 45 metri, che costituisce il blocco operatorio e verrà sospesa sopra il corpo di ingresso in appoggio sulle due palazzine. Il sollevamento della struttura è previsto per maggio. Completate le opere strutturali verranno realizzati gli impianti, l’involucro edilizio e le finiture interne. La fine dei lavori è prevista per aprile 2017. "La Direzione generale - così gli uffici - ha assunto l’impegnoa monitorare i lavori continuamente, per garantire il rispetto delle consegne".

di MONICA AUTUNNO