L'esercitazione a Pioltello (Newpress)
L'esercitazione a Pioltello (Newpress)

Pioltello, 6 ottobre 2014 - Per i primi quarant’anni di attività la Croce Verde di Pioltello non ha certo scelto di festeggiare in comodità. Tutto il contrario. In occasione di un’anniversario così importante, professionisti e volontari dell’assistenza pubblica si sono messi alla prova, simulando il peggiore degli scenari: una maxi-emergenza sanitaria, rappresentata da uno spaventoso incidente che ha coinvolto tre automobili, un autobus e quattro ciclisti ieri pomeriggio in via San Francesco. Molto più di un’esibizione, sia chiaro, ma un vero e proprio esame «tecnico» a sorpresa: gli operatori fino all’ultimo non sapevano a quale tipo di emergenza si sarebbero trovati di fronte. Centosettanta uomini e donne in campo, tra cui una trentina di finti feriti (i passeggeri dell’autobus), ripresi dall’alto da droni dotati di telecamere: le immagini filmate serviranno a capire se la task-force abbia seguito il protocollo alla lettera o se invece siano stati commessi errori. A terra tanti contusi di varia gravità: tra gli scopi principali dell’esercitazione, infatti, l’identificazione dei codici rossi con priorità elevata. E poi barelle, autoambulanze a sirene spiegate, il posto medico avanzato dove stabilizzare le condizioni dei più gravi, i manichini che rappresentavano i deceduti, i «figuranti» in crisi di panico, il sangue finto e molto altro. Ad assistere alle operazioni circa trecento cittadini a dir poco impressionati da un simile «spettacolo». Giusto citare tutte le forze schierate: oltre alla Croce Verde di Pioltello, Avis Cologno, Avps Vimercate, Vignate Soccorso, P.A. Vimodrone, Sos Sesto, Vos Gorgonzola, Croce Rosa Celeste, Croce Verde Baggio. E ancora i vigili del fuoco di Gorgonzola, polizia locale, carabinieri e Anc di Pioltello, Protezione civile di Rodano e Pioltello.