Cassano d'Adda (Milano), 27 giugno 2018 -  Sono stazionarie le condizioni dei sette feriti nel terribile schianto dell’altra sera sulla rotonda della Padana alle porte dell’abitato cassanese. Le condizioni di un ragazzo sono ancora critiche, ma nessuno sarebbe in pericolo di vita. Salvo una donna e un uomo di 44 anni, sono finiti in ospedale giovani fra i 17 e i 27 anni, tutti allievi della scuola guida Fuorigiri, che sul furgone dell’autoscuola venivano riaccompagnati a casa dopo la lezione serale. Il giorno dopo il drammatico schianto i militari di Cassano d’Adda sono ancora impegnati nella delicata ricostruzione di quanto possa essere accaduto, e per questo, dopo aver sentito alcuni testimoni, stanno acquisendo i filmati delle telecamere che monitorano la zona.

Tutto è avvenuto proprio sulla rotonda, dove transitava il suv della Mercedes immessosi poco prima dalla via Einstein e dove, proveniente dal centro di Cassano in direzione Inzago, si stava immettendo il furgone bianco della scuola guida. I due mezzi si sono speronati con violenza nel centro del rondò. Il furgone ha cappottato paurosamente sul cordolo di un’aiuola spartitraffico ed è rimasto coricato su un lato, con molti ragazzi imprigionati fra le lamiere. Il suv ha invece terminato la sua corsa a cavallo dell’aiuola. Dal pulmino ribaltato un paio di ragazzi, illesi, sarebbero riusciti auscire immediatamente, altri sono stati estratti dai vigili del fuoco. Fra questi un giovane, rimasto con il braccio e parte del corpo schiacciato dalla lamiera. Le indagini appureranno l’ipotesi di una mancata precedenza e il numero di passeggeri del pulmino al momento dello scontro.