I volontari Caritas raccolgono i viveri da distribuire
I volontari Caritas raccolgono i viveri da distribuire

Cernusco sul Naviglio (Milano), 31 marzo 2020 - Il supermercato regala la spesa alle famiglie in difficoltà. Succede a Cernusco dove Eurospin ha consegnato un bancale di generi di prima necessità alla Caritas per chi è rimasto senza soldi e faticava ad arrivare a fine mese già prima del coronavirus. I nuclei che senza aiuti non mangerebbero sono passati da 20 a 33 da quando è iniziata la crisi sanitaria, un’impennata che sfiora il 60%.

A occuparsene sono una cinquantina di volontari, "quasi tutti giovani. Si sono fatti avanti a inizio marzo dopo che la vecchia guardia di over 65 ha dovuto chiudersi in casa – racconta Giuseppe Ronzoni, presidente della Caritas -. In poche ore siamo passati dalla disperazione di ritrovarci soli alla gioia di avere a disposizione un altro esercito pronto a mettersi in gioco per i più bisognosi".

È nato così l’appello ai marchi della grande distribuzione. Si è fatta avanti anche Conad che ha già destinato due carrelli alla spesa sospesa, una pratica sempre più diffusa. "Chi vuole lascia qualcosa per chi non ha niente, un pacco di pasta, il caffè - ricorda il vicesindaco Daniele Restelli -. Il rapporto con i negozi è cominciato quando abbiamo chiesto la disponibilità alla consegna a domicilio, Eurospin ha raccolto l’invito ed è andata oltre. Speriamo che altri seguano il suo esempio". Ieri, dal punto vendita di via Brescia è uscito il furgone pieno di vettovaglie, ad attenderlo anche il sindaco Ermanno Zacchetti. "Questo cibo significa sopravvivenza per molti", conclude Ronzoni.