Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Fuori pericolo il giovane calciatore della Tritium

La società di Trezzo sull'Adda ringrazia tutti i soccorritori 

di STEFANO DATI
Ultimo aggiornamento il 8 settembre 2018 alle 07:13
I soccorsi in campo

Trezzo sull'Adda (Milano), 8 settembre 2018 - Buone notizie dall'ospedale Papa Giovanni XXIII per il giovane calciatore della Tritium, ad annunciarle una nota giunta dall’ospedale: «Il ragazzo non è più in pericolo di vita, tuttavia, resta in prognosi riservata. Sarà un percorso lungo, gli esiti definitivi al momento non si possono prevedere». Maggiore serenità dunque in tutta la vicenda, la Tritium 1908 rompe il silenzo e con un comunicato ha voluto ringraziare tutti, e sono in tanti, coloro che a vario titolo hanno contribuito a mantenere in vita il 13enne».

La Società A.S.D. Tritium Calcio 1908 - si legge nel comunicato - esprime il più sincero e sentito ringraziamento a tutto il personale del Pronto Soccorso intervenuto nell’emergenza di un nostro giovane calciatore sul campo sportivo in località Fino del Monte, nella Bergamasca. Un grande grazie al team dell’ambulanza del Corpo Volontari Presolana di Castione, primi a giungere sul posto, che con celerità e professionalità hanno proceduto immediatamente a mettere in atto le procedure di rianimazione. Lodevole è stato, inoltre, il comportamento del medico intervenuto che, oltre all’indiscussa professionalità, ha dimostrato una non comune sensibilità trovando il tempo di parlare e tranquillizzare i ragazzi della squadra, ovviamente, molto scossi dall’accaduto. Un grande grazie, infine, alla pattuglia dei Carabinieri della locale caserma intervenuta; hanno svolto il loro compito con un approccio discreto e la sensibilità che un tale evento richiedeva». Nella nota, non sono mancati i ringraziamenti agli elicotteristi e gli operatori telefonici del 118.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.