Emanuele Troise
Emanuele Troise

mantova - Saranno gli ultimi 90’ della stagione regolare a stabilire se il Mantova potrà disputare o meno i play off. Dopo la penalizzazione di quattro punti inflitta alla Sambenedettese (società per la quale in molti ipotizzavano una punizione superiore, ma che si trova comunque ad un passo dal fallimento), la squadra di Emanuele Troise oscilla tra il decimo e il dodicesimo posto del girone B. I virgiliani, appaiati alla Virtus Verona, sono chiamati a disputare la volata insieme agli scaligeri e al Gubbio, che segue con tre lunghezze di distacco. Tre pretendenti per due posti, quindi, una situazione che assegna la certezza della qualificazione agli spareggi-promozione ai biancorossi in caso di vittoria o pareggio a Trieste. ù

Una sconfitta, invece, obbligherebbe capitan Guccione (che domenica sarà uno dei tanti assenti al “Rocco”) e compagni ad effettuare una lunga serie di calcoli che saranno determinati dai risultati che verranno conseguiti dalle due rivali, aggiungendo la considerazione che il Mantova è in vantaggio nei confronti diretti con i veronesi, ma in svantaggio con gli eugubini. Ipotesi che la formazione di Troise potrebbe cancellare sul nascere tornando con un risultato positivo dalla sfida in casa della Triestina, un obiettivo, a dire il vero, più facile a dirsi che a farsi se solo si considerano le importanti motivazioni che spingono i giuliani a voler chiudere a tutti i costi la regular season con una vittoria. In effetti al momento la squadra di Pillon occupa la sesta posizione, ma, vincendo, potrebbe sperare di superare la Feralpisalò che nell’ultima giornata dovrà ospitare il Perugia capolista che con un successo sarà promosso direttamente in serie B. Ecco spiegate, dunque, le speranze degli alabardati, che credono di poter acciuffare per il rotto della cuffia quel quinto posto che ammette direttamente al secondo turno dei play off.

A rendere ancora più impegnativo il compito che attende mister Troise ed i suoi giocatori ci pensano poi le numerose assenze con le quali il Mantova, che tra l'altro nell'ultimo periodo pare aver perso smalto e concretezza, dovrà affrontare quest’ultima, difficile trasferta. Tra infortunati di lungo corso (Baniya, Militari, Vencato e Lucas), squalificati e acciaccati, il tecnico biancorosso si trova a dover fare i conti con una rosa ridotta all’osso. La rifinitura di domani stabilirà se potrà essere recuperato in extremis Checchi. Si tratterebbe di un innesto molto importante per consolidare la difesa, ma, in ogni caso, è già chiaro che mister Troise chiederà ai suoi giocatori un sussulto d’orgoglio per condurre il Mantova a raggiungere il traguardo che renderebbe estremamente positiva questa stagione del ritorno tra i professionisti.