Il Mister biancorosso ha indicato ai suoi giocatori la strada da percorrere nel nuovo anno
Il Mister biancorosso ha indicato ai suoi giocatori la strada da percorrere nel nuovo anno

Mantova, 31 dicembre 2018 - Il Mantova ha chiuso il 2018 in testa al girone B di serie D con due punti di vantaggio sull'irriducibile Como, conquistando 44 punti sui 51 messi a disposizione dall'andata. Una marcia davvero eccezionale che, però, già proietta l'attenzione verso il nuovo anno ed è proprio l'allenatore biancorosso, Massimo Morgia, a spiegare la necessità di riprendere in fretta a guardare avanti: "Dobbiamo resettare tutto e ripartire da zero - è il chiaro messaggio del tecnico virgiliano - Quello che siamo riusciti a fare finora non si cancella, ma, d'altra parte, non ci ha ancora portato a nessun traguardo concreto. Ci aspetta un nuovo anno di lavoro, lungo ed impegnativo. Questo lo devono tenere bene a mente i ragazzi, ma non solo loro".

Nonostante la splendida cavalcata fin qui percorsa, in effetti, il Mantova non ha ancora messo le mani su nessun obiettivo e tutto rimane in discussione: "Finora abbiamo ricevuto tanti complimenti, ma non abbiamo messo le mani su niente. Oltretutto i complimenti comportano anche un grosso rischio. Possono far calare la tensione e spingere ad adagiarsi. Al contrario, io credo che i complimenti debbano aumentare le responsabilità di chi li ha ricevuti. Non possiamo permetterci di deludere nessuno, dobbiamo mantenerci sui livelli che abbiamo raggiunto e per farlo non abbiamo che una strada, raddoppiare i nostri sforzi". Anche guardando al ritorno che prenderà il via già domenica 6 gennaio con la Virtus Bergamo ospite al "Martelli" (e con il Como a -2) Mister Morgia ha le idee molto chiare: "Dobbiamo alzare tutti l'asticella. Noi migliorandoci ulteriormente, ma anche la gente seguendo sempre di più questa squadra. I ragazzi e la società hanno dimostrato con i fatti la loro serietà. Meritano di essere seguiti con tutto l'affetto possibile. Il mio sogno sarebbe quello di tornare a riempire il "Martelli" come una volta". In tema di sogni l'allenatore mantovano non pone limiti ai desideri da chiedere al 2019: "Voglio vincere tutto. Il Campionato, la Coppa Italia e anche la Poule Scudetto. Dobbiamo dare tutto per puntare sempre più in alto con tutta la convinzione possibile".

Luca Marinoni