Quotidiano Nazionale logo
12 mar 2022

Serie C, mezzogiorno e mezzo di fuoco tra Mantova e Fiorenzuola

Sfida diretta che potrebbe rivelarsi decisiva in chiave salvezza

luca marinoni
Sport
I biancorossi dovranno dare il massimo col Fiorenzuola (da pagina facebook Mantova 1911)
I biancorossi dovranno dare il massimo col Fiorenzuola (da pagina Facebook Mantova 1911)

Manotva - Domenica, all’inconsueto orario delle 12.30, il Mantova affronterà una sfida di fondamentale importanza per il destino di questa stagione ospitando il Fiorenzuola.

Gli emiliani seguono i virgiliani con un solo punto di ritardo e, quando mancano ancora otto giornate alla conclusione di quella che ormai anche nel calcio possiamo chiamare la regular season, per la squadra di Galderisi riuscire a fare bottino con i rossoneri potrebbe voler dire ipotecare concretamente il sospirato traguardo della salvezza. In questa vigilia i biancorossi sono distanti cinque lunghezze dalla zona rossa della classifica, ma si trovano anche a -3 dall’ultimo posto utile per agganciare i playoff. Una situazione che, numeri alla mano, conferma che il Mantova, nel breve spazio di poco più di un mese, deciderà in tutto e per tutto le sue fortune. Un rush finale al quale si potrebbe guardare con molta più fiducia se la compagine di mister Galderisi riuscirà a partire conquistando tre punti dorati con il Fiorenzuola. Osservazioni che fanno capire l’importanza del match che andrà in scena domani all’ora di pranzo al “Martelli” e che molti, su entrambi i fronti, si affrettano a definire “importante, ma non decisivo”, anche se Guccione, da buon capitano, ha spronato i suoi a dare fondo a tutte le risorse a loro disposizione per superare a pieni voti un esame che potrebbe trasmettere un impulso decisivo al percorso stagionale del Mantova.

Proprio con questo spirito il tecnico virgiliano, nonostante il perdurare della delusione per l’ingiusta sconfitta patita domenica scorsa in casa del Sudtirol capolista e decisa da un rigore che lo stesso ex attaccante ha definito “un errore grave”, ha portato avanti un’intensa preparazione insieme ai suoi giocatori per contrapporre all’ostico Fiorenzuola il Mantova delle migliori giornate. Nell’occasione dovrebbe rientrare Gerbaudo dopo il turno di squalifica scontato a Bolzano, mentre saranno sicuramente assenti gli infortunati Pinton e Pedrini, insieme allo squalificato Messori. Il tecnico, inoltre, dovrà valutare fino all’ultimo le condizioni di Bianchi, mentre gli altri acciaccati (Monachello, Milillo e Guccione) non dovrebbero avere particolari problemi.

Per il resto, la linea guida dovrebbe rimanere il 4-2-3-1 che ha consentito a Nanu Galderisi di raccogliere punti preziosi dall’inizio della sua avventura a Mantova. Il tecnico spera di poter contare (finalmente) su De Cenco (in gol nella partitella infrasettimanale) e riflette su alcuni ballottaggi (in primis sulla trequarti) che potrebbero variare gli interpreti di quella che, in ogni caso, dovrà essere una “recita” senza incertezze e sbavature. Il match perfetto necessario per consentire ai virgiliani di superare il Fiorenzuola e spiccare un balzo prezioso in avanti.

Probabile formazione Mantova (4-2-3-1): Marone; Pilati (Bianchi), Checchi (Pilati), Milillo, Panizzi; Bruccini, Gerbaudo; Guccione, Piovanello (Paudice), Galligani; Monachello. All: Galderisi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?