L'allenatore biancorosso Massimo Morgia
L'allenatore biancorosso Massimo Morgia

Mantova, 11 febbraio 2019 - Il campionato di serie D è ancora lungo e sicuramente lo sprint per il primo posto tra Mantova e Como si risolverà solo all'ultima giornata. Osservazioni innegabili che, in ogni caso, non possono tralasciare il fatto che i lariani, vincendo lo scontro diretto, sono passati a +1 e che la formazione biancorossa sul campo fangoso del "Senigallia" non ha messo in mostra la sua migliore prestazioni.

Al di là di questo, guardando alle prossime giornate, non è mutato più di tanto il copione che attende le due grandi duellanti, chiamate a vincere e a raccogliere il massimo da ogni partita. Il problema, se così vogliamo definirlo, è che in questo momento il vantaggio è passato dalla parte della compagine azzurra per una situazione che richiede l'approfondita analisi del tecnico virgiliano Massimo Morgia: "E' stata una partita intensa e combattuta - inizia il suo esame ripartendo dal match perso al "Sinigallia" l'allenatore del Mantova - giocata sotto una bella cornice di pubblico tra due squadre che hanno dato tutto quello che potevano dare sun un campo che certo non ci ha favorito. L'incontro è stato deciso da un episodio (l'ho rivisto e, seppur di poco, poteva anche starci il fuorigioco...). Abbiamo sofferto contro una squadra che gioca sempre sulle palle alte. Lo sapevamo, abbiamo cercato di dare maggiore protezione con un giocatore come Bertozzini, ma non abbiamo certo rinunciato al nostro gioco come dimostrano le occasioni che pure abbiamo avuto. Avremmo potuto insistere di più e magari spingerci maggiormente in avanti, ma loro ce lo hanno impedito. Rispetto a prima - guarda avanti mister Morgia - le cose non sono cambiate più di tanto. Certo, si stava meglio prima, adesso siamo passati da inseguiti a inseguitori. Siamo stati a lungo la lepre e ora ci dobbiamo calare, da subito, nel nuovo ruolo. Dobbiamo dare tutto per cercare di raggiungerli e loro dovranno fare il massimo per non farsi raggiungere, ma dobbiamo continuare la nostra strada al massimo sino all'ultima partita. Mancano ancora undici giornate e il nostro obiettivo rimane quello di raccogliere più punti possibile...".