La squadra di mister Brando ha colto il primo pareggio dopo cinque vittorie di fila
La squadra di mister Brando ha colto il primo pareggio dopo cinque vittorie di fila

Forlì-Mantova 1-1 (1-1)

 

Forlì: Baldassarri 6,5; Zamagni 6,5, Biasiol 6, Sedioli 6, Gkertsos 6; Baldinini 6,5 (41’ st Pacchioni sv), Ballardini 6; Pastorelli 6,5 (38’ st Zabre sv), Buonocunto 6,5, Albonetti 6; Gomez 6,5. A disposizione: De Gori, Gimelli, Favo, Galanti, Marzocchi, Vesi, Pacchioni, Ferraro. All: Paci 6,5.

Mantova: Adorni 6,5; Serbouti 6,5 (30’ st Galazzini 6), Carminati 6,5, Aldrovandi 6, Lisi 6,5; Valentini 6 (22’ st Giorgi 6), Mazzotti 6 (20’ pt Navas 6), D’Iglio 6 (33’ st Pavan 6); Guccione 6,5, Altinier 6,5 (42’ st Finocchio sv), Scotto 6,5. A disposizione: Athanasiou, Galazzini, Mascari, Campagnari, Tremolada. All: Brando 6,5.

Arbitro: Leonardo Tesi di Lucca.

Reti: 12’ pt (rig.) Scotto; 33’ pt Gomez

Note: Albonetti; Navas, Paci (all. Forlì), Sedioli, Lisi; Carminati – angoli: 6-2 per il Mantova - recupero: 3’ e 5’.

Mantova, 6 ottobre 2019 - Il Mantova non conquista la sesta vittoria di fila e torna dal campo di un motivatissimo Forlì con un pareggio che interrompe la corsa a punteggio pieno dei biancorossi, ma conferma ugualmente la caratura di una squadra che ha comunque dato l’impressione di giocare per costruire il proprio obiettivo. In effetti i padroni di casa, dopo essere riusciti a raddrizzare la situazione, si sono caricati ed hanno costretto gli ospiti anche a trascorrere alcuni momenti di difficoltà, ma la comapgine di Lucio Brando non ha mai perso la testa ed ha sempre tenuto ben stretto in mano il risultato positivo, tentando poi vanamente nel finale di trovare il colpo del ko. I virgiliani, in campo in sgargiante tenuta verde e schierati con il consueto 4-3-3, partono su buoni ritmi e dopo soli 2’ Serbouti affonda e pennella un invitante cross per Altinier, ma un difensore forlivese intercetta e sventa la minaccia.

Dopo un botta e risposta tra D’Iglio e Gomez rimasto senza esito, al 7’ Mazzotti, ex di turno, batte una insidiosa punizione. La palla staziona nell’area romagnola, ma, alla fine, la difesa locale riesce ad allontanare. L’intraprendente avvio della squadra di Lucio Brando porta i suoi frutti all’11’, quando Altinier cerca di conquistare il pallone nell’area dei padroni di casa, ma viene atterrato dal portiere in uscita. Per l’arbitro è rigore e dal dischetto Scotto non sbaglia, portando in vantaggio i suoi. Il vantaggio carica ancora di più il Mantova che al 14’ si rende ancora insidioso con un felice stacco di testa di Scotto che costringe Baldassarri ad una difficile respinta. Sulla palla sta per giungere Altinier, ma un difensore riesce provvidenzialmente a precederlo. Al 16’, però, il Forlì sfiora il pareggio con Gomez, che costringe Adorni ad una difficile respinta per salvare la propria porta. Con il passare dei minuti i padroni di casa aumentano il ritmo e dopo una conclusione di Pastorelli alla quale risponde Guccione sul fronte opposto, al 33’ scocca l’ora del pareggio con Gomez, che viene lanciato ancora davanti ad Adorni, ma questa volta trova il varco per l’1-1. Il pari fa aumentare il nervosismo in campo e il primo tempo si conclude senza nuove occasioni degne di nota, ma con qualche fallo di troppo.

Nella ripresa il primo a tentare la conclusione è Baldini, altro ex della partita, ma Adorni è attento ancora una volta. Questa volta sono gli ospiti ad aumentare i giri del motore con lo scorrere dei minuti. Dapprima ci prova Navas di testa e poi tenta la conclusione Scotto, ma in entrambi i casi la rete difesa da Baldassarri rimane inviolata. Al 14’ duettano Scotto ed Altinier che tenta un colpo di testa in tuffo, ma non riesce ad inquadrare lo specchio della porta, mentre sul fronte opposto il Forlì protesta per un contatto tra Lisi e Pastorelli, ma l’arbitro non interviene. Intorno al 20’ è Buonocunto a farsi minaccioso con un doppio tentativo, ma sul primo Adorni respinge e sul secondo la sfera termina a lato. Il portiere virgiliano al 21’ è pronto ad uscire per anticipare l’accorrente Pastorelli e a questo punto mister Brando decide di dare maggiore ordine al gioco della sua squadra ed inserisce Giorgi. L’incontro è molto combattuto e le due difese si fanno sempre più attente e munite. Al 35’, però, il Mantova “vede” il sospirato vantaggio. Guccione da ottima posizione chiama Baldassarri ad una fortunosa respinta. Sulla palla arriva prima di tutti Lisi che appoggia verso la porta, ma un difensore forlivese si sostituisce al suo portiere e salva sulla linea di porta. Solo 1’ più tardi è Guccione a reclamare un rigore, mentre al 38’ Zamagni riesce a contrastare nel momento della conclusione Scotto che così non inquadra lo specchio della porta. Nel finale la formazione di mister Brando cerca con generosa insistenza il gol-partita, ma la retroguardia romagnola non commette errori e l’1-1 diventa così il risultato definitivo.                                          

Forlì-Mantova 1-1 (1-1)

Forlì: Baldassarri 6,5; Zamagni 6,5, Biasiol 6, Sedioli 6, Gkertsos 6; Baldinini 6,5 (41’ st Pacchioni sv), Ballardini 6; Pastorelli 6,5 (38’ st Zabre sv), Buonocunto 6,5, Albonetti 6; Gomez 6,5. A disposizione: De Gori, Gimelli, Favo, Galanti, Marzocchi, Vesi, Pacchioni, Ferraro. All: Paci 6,5.

Mantova: Adorni 6,5; Serbouti 6,5 (30’ st Galazzini 6), Carminati 6,5, Aldrovandi 6, Lisi 6,5; Valentini 6 (22’ st Giorgi 6), Mazzotti 6 (20’ pt Navas 6), D’Iglio 6 (33’ st Pavan 6); Guccione 6,5, Altinier 6,5 (42’ st Finocchio sv), Scotto 6,5. A disposizione: Athanasiou, Galazzini, Mascari, Campagnari, Tremolada. All: Brando 6,5.

Arbitro: Leonardo Tesi di Lucca.

Reti: 12’ pt (rig.) Scotto; 33’ pt Gomez

Note: Albonetti; Navas, Paci (all. Forlì), Sedioli, Lisi; Carminati – angoli: 6-2 per il Mantova - recupero: 3’ e 5’.