Mister Brando è soddisfatto, il suo Mantova continua a volare in vetta a punteggio pieno
Mister Brando è soddisfatto, il suo Mantova continua a volare in vetta a punteggio pieno

Mantova, 29 settembre 2019 - Il Mantova riprende a volare in campionato e dimentica il brusco addio alla Coppa Italia. Alla squadra di Lucio Brando non occorre nemmeno il primo tempo per ribadire il divario con il Sasso Marconi Zola. Con due gol siglati già nei primi minuti (e seguiti poi da un’altra doppietta prima dell’intervallo), la formazione biancorossa ribadisce la sua caratura e prosegue la corsa al comando del girone D a punteggio pieno, quasi in souplesse. Non servono molti minuti per verificare il divario tra le forze in campo e dopo una ghiotta occasione, costruita in tandem da Lisi e Altinier, rimasta d’un soffio senza esito al 1’, il punteggio si sblocca già al 7’, con Guccione che conferma il suo fiuto del gol e di prima intenzione porta subito in vantaggio la compagine virgiliana.

La reazione dei bolognesi non perviene ei biancorossi continuano nel loro forcing. Prima l’avanzato Serbouti e poi Altinier, recuperato in extremis insieme a Guccione, chiamano Lombardi ad un difficile lavoro, ma il portiere emiliano non può nulla al 21’ sul raddoppio di Guccione che, ben servito da Scotto, sigla la doppietta personale. La gara propone un monologo della squadra di mister Brando, che al 35’ guadagna un rigore per un fallo di Lombardi su Altinier. Dell’esecuzione si incarica Scotto che non sbaglia e porta già a tre le reti di un Mantova che, però, non è ancora sazio. Passano infatti solo 120” e anche Altinier iscrive il proprio nome nel tabellino dei marcatori, chiudendo, di fatto, non solo il primo tempo, ma l’intera partita.

Nella ripresa, infatti, i virgiliani si limitano a gestire il cospicuo vantaggio. Il Sasso Marconi cerca così di presentarsi dalle parti di Adorni che deve (finalmente) sporcarsi i guantoni per rintuzzare le conclusioni di Della Rocca e Draghetti. I bolognesi non riescono a rendersi pericolosi e mentre si comincia ad intravedere la possibilità che il Mantova riesca a terminare la gara senza subire reti, al 30’ un contrasto tra Pavan e Zannoni viene punito dall’arbitro con un rigore che permette a Draghetti di infrangere l’imbattibilità di giornata di Adorni. Con i padroni di casa ormai sicuri della vittoria, i bolognesi possono giungere alla conclusione anche al 34’ con Fratangelo, che però non inquadra lo specchio della porta. La rincorsa del Sasso Marconi si chiude qui e al 37’ una bella triangolazione Tremolada-Mascari consente a quest’ultimo di firmare la rete del definitivo 5-1 che rende sempre più solido ed autorevole il primato del Mantova in campionato.

Mantova-Sasso Marconi Zola 5-1 (4-0)

Mantova (4-3-3): Adorni 6; Serbouti 6,5, Carminati 6, Aldrovandi 6, Lisi 6,5; Valentini 6 (38’ st Finocchio sv), Mazzotti 6 (19’ st Navas 6), D’Iglio 6,5 (16’ st Pavan 6); Guccione 7 (1′ st Tremolada 6), Altinier 6,5 (32’ st Mascari 6), Scotto 6,5. A disposizione: Athanasiou, Galazzini, Campagnari, Marani. All: Brando 6,5.

Sasso Marconi Zola (4-3-1-2): Lombardi 6; Mele 6 (9’ st Zannoni 6), Magliozzi 6, Tonelli 6 (38’ st Monnolo sv), Cosner 6; Serra 6, Seck 6 (21’ Coscelli 6), Monti 6; Della Rocca 6,5 (26’ st Minutolo 6); Draghetti 6,5, Rrapaj 6 (21’ st Fratangelo 6). A disposizione: Cordisco, Grazhdani, Garni, Satalino. All: Farneti 6.

Arbitro: Bogdan Nicolae Sfira di Pordenone 6.

Reti: 7’ e 21’ pt Guccione, 36’ pt (rig.) Scotto, 38’ pt Altinier, 31’ st (rig.) Draghetti; 37’ st Mascari.

Note: ammoniti: Lombardi, Tonelli - angoli: 5-8 - recupero: 1’ e 4’.