Cristian Altinier ha sbloccato il risultato con la Pro Sesto dopo soli 7' di gioco
Cristian Altinier ha sbloccato il risultato con la Pro Sesto dopo soli 7' di gioco

Il Mantova batte una Pro Sesto mai doma 2-1 e, grazie allo 0-0 casalingo del Como con il Seregno, opera il sorpasso in vetta che restituisce alla squadra di Massimo Morgia le insegne del primato. L’attesa gara comincia subito su ritmi molto elevati. Dopo 4’ gli ospiti battono un calcio di punizione con Croce, ma la difesa virgiliana allontana la sfera con sicurezza. Rimasto senza esito un affondo di Bertani, che impegna in un provvidenziale recupero la retroguardia biancorossa, al 7’ il Mantova sblocca già il risultato. Scotto pennella un invitante servizio per Altinier che di testa non lascia scampo a Tamma. Il rapido vantaggio carica i padroni di casa che solo 2’ più tardi sfiorano il raddoppio con Scotto che arriva in ritardo d’un soffio all’appuntamento con il pallone da posizione più che interessante. Al quarto d’ora si fa viva anche la Pro Sesto, ma la conclusione finale di Guccione non crea problemi a Borghetto. Rimasto senza esito un botta e risposta tra lo stesso Guccione e Ferri Marini, al 25’ la formazione di mister Morgia disegna una splendida triangolazione tra Ferri Marini e Scotto che conclude però senza inquadrare lo specchio della porta. Rimasto senza esito un colpo di testa dell’avanzato Baniya, dopo la mezzora cresce la pressione della compagine biancazzurra, che al 34’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, trova il pareggio con Bugno che risolve imparabilmente una mischia nell’area locale. Il Mantova non si accontenta del pareggio e dapprima va al tiro con Minincleri e poi, in pieno recupero, ottiene un rigore per un fallo subito da Altinier. Sul dischetto si porta Minincleri che non sbaglia e manda i biancorossi al riposo in vantaggio. Nella ripresa le due contendenti fanno subito sul serio. Dopo 4’ una punizione del solito Croce costringe Borghetto ad una impegnativa respinta di pugno, mentre sul fronte opposto i biancorossi non riescono a sfruttare una bella opportunità per affondare i colpi in contropiede. L’incontro è aperto e combattuto. Guccione al 5’ chiama ancora in causa Borghetto, mentre al 7’ Altinier cerca di lanciare Ferri Marini, ma il suo servizio si rivela troppo lungo. Bertani da una parte e ancora Altinier dall’altra cercano la battuta a rete, ma senza particolare fortuna, mentre al 13’ solo una prodezza di Tamma nega la gioia del gol a Ferri Marini, abile ad anticipare tutti e a colpire la sfera di testa. Comincia la girandola delle emozioni, ma il punteggio rimane aperto e le due squadre continuano ad affrontarsi con notevole determinazione. Al 33’ Yeboah è bravo a nascondere il pallone alla difesa biancazzurra e a pennellare poi un prezioso assist per Scotto che si appresta a battere a colpo sicuro, ma un difensore fa scudo con il corpo e riesce a ribattere la conclusione. Al 38’ Scotto di testa serve nel cuore dell’area biancazzurra un pallone più che interessante, ma i difensori ospiti riescono ad allontanare la minaccia, così come riesce a fare la retroguardia biancorossa al 41’ per rintuzzare un cross teso di Croce. Il risultato rimane aperto sino alla fine del recupero, ma il Mantova tiene ben stretto l’esiguo vantaggio che dopo il triplice fischio dell’arbitro dà il via alla festa dei biancorossi per il sorpasso in vetta.

 

Luca Marinoni

 

Mantova-Pro Sesto 2-1 (2-1)

 

Mantova (4-3-3): Borghetto 6,5; Musiani 6,5, Baniya 6 (26’ st Tosi 6), Manzo 6,5, Silvestro 6; Minincleri 6,5 (35’ st Cuffa sv), Cecchi 6, Giacinti 6; Ferri Marini 6,5 (21’ st Alma 6), Altinier 6,5 (29’ st Yeboah 6), Scotto 6,5 (41’ st Aldrovandi sv). A disposizione: Conti; Ekuban; Cherubin; Varano. All: Morgia 7.

Pro Sesto (3-4-1-2): Tamma 6,5; Viganò 6,5, Baggi 6, Croce 6,5; Bugno 6, Di Maio 6 (18’ st Scapuzzi 6), Duguet 6, Gualdi 6; Bertani 6,5; Guccione 6,5, Omayer 6 (18’ st Sanseverino 6). A disposizione: Cioffi; Tignonsini; Mazzotti; Romano; Marino; Crosariol; Marzeglia. All: Parravicini 6.

Arbitro: sig. Luca Zucchetti di Foligno 6.

Reti: 7’ pt Altinier; 34’ pt Bugno; 47’ pt Minincleri (rig.)

Note: ammoniti: Bertani; Tosi - angoli: 6-5 per il Mantova – recupero: 2’ e 3’ – spettatori: 2.500 circa.

Mantova, 17 marzo 2019 - Il Mantova batte una Pro Sesto mai doma 2-1 e, grazie allo 0-0 casalingo del Como con il Seregno, opera il sorpasso in vetta che restituisce alla squadra di Massimo Morgia le insegne del primato. L’attesa gara comincia subito su ritmi molto elevati. Dopo 4’ gli ospiti battono un calcio di punizione con Croce, ma la difesa virgiliana allontana la sfera con sicurezza. Rimasto senza esito un affondo di Bertani, che impegna in un provvidenziale recupero la retroguardia biancorossa, al 7’ il Mantova sblocca già il risultato. Scotto pennella un invitante servizio per Altinier che di testa non lascia scampo a Tamma. Il rapido vantaggio carica i padroni di casa che solo 2’ più tardi sfiorano il raddoppio con Scotto che arriva in ritardo d’un soffio all’appuntamento con il pallone da posizione più che interessante.

 

Al quarto d’ora si fa viva anche la Pro Sesto, ma la conclusione finale di Guccione non crea problemi a Borghetto. Rimasto senza esito un botta e risposta tra lo stesso Guccione e Ferri Marini, al 25’ la formazione di mister Morgia disegna una splendida triangolazione tra Ferri Marini e Scotto che conclude però senza inquadrare lo specchio della porta. Rimasto senza esito un colpo di testa dell’avanzato Baniya, dopo la mezzora cresce la pressione della compagine biancazzurra, che al 34’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, trova il pareggio con Bugno che risolve imparabilmente una mischia nell’area locale. Il Mantova non si accontenta del pareggio e dapprima va al tiro con Minincleri e poi, in pieno recupero, ottiene un rigore per un fallo subito da Altinier. Sul dischetto si porta Minincleri che non sbaglia e manda i biancorossi al riposo in vantaggio.

 

Nella ripresa le due contendenti fanno subito sul serio. Dopo 4’ una punizione del solito Croce costringe Borghetto ad una impegnativa respinta di pugno, mentre sul fronte opposto i biancorossi non riescono a sfruttare una bella opportunità per affondare i colpi in contropiede. L’incontro è aperto e combattuto. Guccione al 5’ chiama ancora in causa Borghetto, mentre al 7’ Altinier cerca di lanciare Ferri Marini, ma il suo servizio si rivela troppo lungo. Bertani da una parte e ancora Altinier dall’altra cercano la battuta a rete, ma senza particolare fortuna, mentre al 13’ solo una prodezza di Tamma nega la gioia del gol a Ferri Marini, abile ad anticipare tutti e a colpire la sfera di testa. Comincia la girandola delle emozioni, ma il punteggio rimane aperto e le due squadre continuano ad affrontarsi con notevole determinazione. Al 33’ Yeboah è bravo a nascondere il pallone alla difesa biancazzurra e a pennellare poi un prezioso assist per Scotto che si appresta a battere a colpo sicuro, ma un difensore fa scudo con il corpo e riesce a ribattere la conclusione. Al 38’ Scotto di testa serve nel cuore dell’area biancazzurra un pallone più che interessante, ma i difensori ospiti riescono ad allontanare la minaccia, così come riesce a fare la retroguardia biancorossa al 41’ per rintuzzare un cross teso di Croce. Il risultato rimane aperto sino alla fine del recupero, ma il Mantova tiene ben stretto l’esiguo vantaggio che dopo il triplice fischio dell’arbitro dà il via alla festa dei biancorossi per il sorpasso in vetta.            

Mantova-Pro Sesto 2-1 (2-1)

Mantova (4-3-3): Borghetto 6,5; Musiani 6,5, Baniya 6 (26’ st Tosi 6), Manzo 6,5, Silvestro 6; Minincleri 6,5 (35’ st Cuffa sv), Cecchi 6, Giacinti 6; Ferri Marini 6,5 (21’ st Alma 6), Altinier 6,5 (29’ st Yeboah 6), Scotto 6,5 (41’ st Aldrovandi sv). A disposizione: Conti; Ekuban; Cherubin; Varano. All: Morgia 7.
Pro Sesto (3-4-1-2): Tamma 6,5; Viganò 6,5, Baggi 6, Croce 6,5; Bugno 6, Di Maio 6 (18’ st Scapuzzi 6), Duguet 6, Gualdi 6; Bertani 6,5; Guccione 6,5, Omayer 6 (18’ st Sanseverino 6). A disposizione: Cioffi; Tignonsini; Mazzotti; Romano; Marino; Crosariol; Marzeglia. All: Parravicini 6.
Arbitro: sig. Luca Zucchetti di Foligno 6.
Reti: 7’ pt Altinier; 34’ pt Bugno; 47’ pt Minincleri (rig.)
Note: ammoniti: Bertani; Tosi - angoli: 6-5 per il Mantova – recupero: 2’ e 3’ – spettatori: 2.500 circa.