Mister Lucio Brando può sorridere, i biancorossi sono tornati a vincere e a convincere
Mister Lucio Brando può sorridere, i biancorossi sono tornati a vincere e a convincere

Mantova, 12 dicembre 2019 - Il Mantova non vuole lasciare nulla di intentato pur di raggiungere il sospirato traguardo della serie C. Lo ha ribadito il presidente Ettore Masiello e lo ha confermato, nei fatti, l’ufficializzazione del tesseramento dell’esperto difensore centrale Paolo Hernan Dellafiore, giocatore di origini argentine, che però è cresciuto in Italia e vanta ben 123 partite in serie A e 169 in B, senza dimenticare la militanza in serie C e le presenze maturate in Champions League (1) e in Coppa Uefa (4). Un giocatore che non ha certo bisogno di presentazioni e che a 34 anni si appresta a fare il suo esordio in serie D con un obiettivo ben preciso come ha ricordato sin dal suo arrivo: “Ho avuto una carriera ad alto livello, ma non ho mai vinto un campionato. Spero che l’esperienza con il Mantova mi regali questa soddisfazione. Ho visto che la D è un torneo impegnativo. Ci sono alcune squadre che giocano bene a calcio e altre che la mettono più sulla lotta. Bisogna essere sempre concentrati e cattivi perché tutti corrono per 90’ e non mollano mai”.

Il nuovo arrivato sarà già a disposizione di mister Brando domenica in vista dell’ultima gara interna dell’andata con il Ciliverghe: “In questi mesi mi sono sempre allenato, anche con squadre professionistiche. Credo di essere in ottima forma, anche se non al top, mi manca il ritmo partita. Sarà comunque l’allenatore a decidere se e quando utilizzarmi”. Il Mantova capolista ha dunque messo a segno un colpo importante per la difesa ed ha preceduto l’apertura del mercato di gennaio, che potrebbe riservare ancora novità in entrata in casa biancorossa (si continua a parlare di un ulteriore innesto in attacco): “Il ds Righi – ha confermato il presidente Masiello – sta lavorando per il mercato. Se dovesse capitare un’occasione saremo pronti sicuramente”. Sul fronte delle uscite, invece, si attende a breve l’ufficializzazione della partenza del giovane attaccante Mascari, che dovrebbe cercare altrove lo spazio che non sta trovando con il Mantova.

Per quel che riguarda il campo, la formazione di Lucio Brando, che dopo la vittoria di Alfonsine è balzata a sei punti di vantaggio sul Fiorenzuola, è impegnata a preparare la gara con un Ciliverghe affamato di punti. La squadra virgiliana non punta solo a celebrare la certezza del titolo di campione d’inverno e a “riscattare” la sconfitta patita in Coppa Italia con i bresciani, ma cerca conferme della grinta e della concentrazione ritrovate che si sono poste in bella evidenza domenica in terra romagnola. Il Mantova è proprio deciso a rendere sempre più spedita la sua marcia e a non trascurare nulla pur di poter tagliare il traguardo che tutto l’ambiente vuole fermamente.