Quotidiano Nazionale logo
12 dic 2021

Calcio, acque agitate al Mantova: la panchina di Lauro traballa

Dopo il pareggio a reti bianche con la Pro Patria, la squadra virgiliana rimane in zona playout e la società è alla ricerca di una svolta che non può più attendere

luca marinoni
Sport
I biancorossi devono riconquistare i loro tifosi (dalla pagina Facebook del Mantova 1911)
I biancorossi devono riconquistare i loro tifosi (dalla pagina Facebook del Mantova 1911)

Mantova - Le due delicatissime sfide dirette con Pergolettese e Pro Patria hanno offerto altrettanti pareggi al Mantova. La squadra di mister Lauro non ha potuto compiere il salto di qualità desiderato e rimane “prigioniera” della zona playout. A rendere la situazione ancora più difficile, al di là dei risultati, ci sono le prestazioni di una squadra che non riesce a trovare il giusto feeling con il gol e la vittoria e che, proprio come è accaduto al “Martelli” nella sfida con i bustocchi dell’ex Luca Prina, fatica a creare vere occasioni da rete.

Il traballante cammino dei virgiliani in Serie C nelle ultime settimane è stato accompagnato dal crescente disappunto dei tifosi, che stanno contestando tutto e tutti, dalla società alla squadra sino a Maurizio Lauro, il tecnico che è stato invitato in modo più che esplicito ad interrompere la sua avventura sulla panchina biancorossa. In effetti sono ore decisive per il futuro dell’allenatore del Mantova, che nella trasferta di sabato in casa della Pro Vercelli potrebbe non essere più sulla panchina virgiliana (anche se in questo caso si aprirebbe la questione, non di poco conto, del sostituto su cui puntare).

Lo stesso presidente Ettore Masiello, incalzato dalle domande degli addetti ai lavori, ha ammesso che “mister Lauro è sotto osservazione” e, di rimando, il tecnico ha ribadito che si tratta di una situazione normale, visto che la squadra è in zona playout. Calendario alla mano, capitan Guccione e compagni hanno ancora una partita (quella di sabato 18 a Vercelli) per chiudere un’andata che ha riservato davvero poche gioie alla formazione di mister Lauro, che, anche se la classifica rimane corta, si trova in piena zona playoff, ed è riuscita a conquistare due sole vittorie (oltre alla cifra quasi record di 11 pareggi) per un bottino di 15 reti piuttosto magro.

Questo, in ogni caso, è il momento nel quale è proibito sbagliare per il Mantova, che martedì 21 dicembre inizierà già il girone di ritorno ospitando il Legnago per l’ennesimo duello-salvezza. Dalla società è emerso che il mercato di gennaio, dopo il ritorno in biancorosso del centrocampista Militari dei gironi scorsi, porterà nuovi rinforzi al gruppo virgiliano, ma bisogna assolutamente impedire che il nuovo anno si apra chiamando ad una impegnativa rincorsa salvezza capitan Guccione e compagni, un gruppo che sta mostrando buona volontà, ma anche una precisa fragilità (a cominciare dalla zona-gol) che tiene prigioniera nella zona calda della classifica una squadra che deve ritrovare in fretta convinzione, determinazione e il sostegno dei suoi tifosi.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?