Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 apr 2022

Mantova: tutte le combinazioni per la salvezza. Ma prima va battuta la Pro Vercelli

Finale "incandescente" per la squadra di Lauro, costretta a vincere e a seguire i risultati delle dirette concorrenti per mettere al sicuro la serie C

23 apr 2022
I biancorossi devono chiudere battendo la Pro Vercelli (pagina Facebook Mantova 1911)
I biancorossi devono chiudere battendo la Pro Vercelli (pagina Facebook Mantova 1911)
I biancorossi devono chiudere battendo la Pro Vercelli (pagina Facebook Mantova 1911)
I biancorossi devono chiudere battendo la Pro Vercelli (pagina Facebook Mantova 1911)

Domani, venerdì 24 aprile, il Mantova terminerà la regular season di serie C (e si spera anche l’intera stagione) ospitando al “Martelli” un cliente di tutto riguardo come la Pro Vercelli. Sarà un’ultima giornata da vivere con il cuore in mano, che può riservare di tutto ed il suo contrario. Numeri alla mano, infatti, le combinazioni per definire salvezza diretta e zona playout sono moltissime e le pericolanti costrette a trepidare fino in fondo per conoscere il loro destino sono diverse, con Mantova, Trento e Virtus Vecomp Verona, chiamate innanzitutto a sfuggire il quintultimo posto. Una sgradita posizione che la squadra  nuovamente affidata a Maurizio Lauro (nell’occasione squalificato, sarà sostituito in panchina dal vice Andrea Pierantoni) deve cercare in tutti i modi di evitare, anche se non sarà facile riuscire nell’impresa.

In primo luogo i biancorossi dovranno superare una Pro Vercelli che non solo è di indubbia caratura, ma è anche estremamente motivata, visto che può raggiungere il quinto posto che le permetterebbe di evitare il primo turno dei playoff. Come se questo non bastasse, il destino del Mantova è strettamente legato al risultato che il Trento saprà raccogliere in casa dell’Albinoleffe. Una sconfitta in terra bergamasca dei gialloblù,  in svantaggio nel confronto diretto coni virgiliani, aprirebbe le porte della salvezza per capitan Guccione e compagni, che potrebbero anche permettersi il lusso di rimanere a mani vuote al termine del duello con i bianchi piemontesi. Potrebbe però capitare un epilogo ancora più delicato, con la contemporanea vittoria di Mantova e Trento e la sconfitta, tutt’altro che impossibile, della Virtus Vecomp Verona a Padova (obbligato a vincere nella speranza che il Sudtirol non faccia bottino pieno a Trieste). In questo caso ci sarebbe un delicatissimo arrivo a tre fra scaligeri, aquilotti e biancorossi.

In questo arrivo mozzafiato al fotofinish, tuttavia, bisogna riservare uno sguardo attento pure al penultimo posto. Infatti, qualora ci siano più di otto punti tra la penultima e la quintultima, lo spareggio viene automaticamente annullato. In questo momento la Giana, che chiuderà in casa del tranquillo Fiorenzuola, si trova a -8 da Mantova e Trento, mentre il Legnago, fanalino di coda, è collocato un punto più in basso e dovrà rendere visita alla Juventus Under 23. Molteplici possibilità per un unico imperativo. La formazione virgiliana ha recuperato Darrel e dovrà fare a meno di Militari. Rimangono in dubbio Pedrini e Panizzi. Il momento è arrivato: bisogna mettere in campo tutte le risorse a disposizione per battere la Pro Vercelli. Solo dopo aver messo in cassaforte i tre punti in palio i biancorossi potranno mettersi a fare i calcoli analizzando i risultati delle concorrenti dirette ad una salvezza che verrà assegnata al fotofinish.

Probabile formazione Mantova (4-3-3): Marone; Esposito (Bianchi), Milillo, Checchi, Silvestro (Panizzi/Pinton); Messori (Piovanello), Bruccini, Gerbaudo; Guccione, Monachello, Paudice (De Cenco). All: Lauro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?