Morgia chiede ai suoi giocatori di vivere questo finale di stagione con il giusto spirito
Morgia chiede ai suoi giocatori di vivere questo finale di stagione con il giusto spirito

Mantova, 14 marzo 2019 - Continua a crescere a Mantova l'attesa in vista del match che domenica porterà al "Martelli" la Pro Sesto. La società di viale Te e lo stesso allenatore Massimo Morgia hanno invitato a più riprese i tifosi a riempire lo stadio, approfittando magari dei prezzi scontati proposti dal sodalizio virgiliano. I primi giorni che hanno fatto seguito all'annuncio dell'iniziativa del Mantova hanno evidenziato una buona risposta da parte della tifoseria, anche se non sarà affatto semplice riempire il "Martelli" come si spera in casa biancorossa (il primato stagionale è di oltre 3.500 presenze registrato in occasione della sfida di andata con il Como).

Nel frattempo mister Morgia ed i suoi giocatori sono decisi a concentrarsi sul campo e sul particolarissimo momento che sta vivendo la squadra. Il testa a testa con il Como sta durando praticamente dlal'inizio della stagione e l'eccezionale equilibrio che si è venuto a creare impedisce alle due contendenti il minimo rallentamento, anche un solo risultato "storto" potrebbe assegnare la promozione in C alla rivale: "Chiedo ai giocatori di vivere questo appuntamento come se fosse l'ultimo del Campionato - è la riflessione di Massimo Morgia - arrivati a questo punto non si può più sbagliare. Nello stesso tempo invito ciascuno a godersi questo momento. In effetti, indipendentemente da come andranno a finire le cose, ben difficilmente in futuro potranno tornare a vivere un testa a testa così emozionante. E' una sfida che ci sta permettendo di raccogliere risultati straordinari, vediamo di viverla fino in fondo al massimo e di dare in campo tutto quello che abbiamo per dire la nostra sino in fondo". In questo senso proprio il turno in programma domenica si preannuncia di particolare rilievo nella volata promozione.

In effetti il Como, pur senza l'apporto della sua curva, ospiterà il Seregno, mentre i biancorossi dovranno ricevere la visita di una Pro Sestro che, oltre a voler consolidare il terzo gradino del podio, già all'andata ha fatto vedere di possedere le qualità necessarie per mettere in difficoltà i biancorossi. E' per questo che mister Morgia ed i suoi giocatori si stanno preparando in modo particolarmente meticoloso e seguono con grande interesse le condizioni degli acciaccati e in particolare di due giovani come Baniya e Galazzini la cui assenza potrebbe obbligare l'allenatore virgiliano a cambiare gli interpreti che avranno il compito di superare a pieni voti anche l'ostacolo milanese.