Mantova, 27 agosto 2018 - Questo inizio di stagione rischia di diventare una sorta di "allenamento collegiale" per Mantova e Axys Zola. Dopo le due amichevoli disputate nel precampionato, infatti, gli emiliani, neopromossi in serie D, saranno anche l'avversario dei virgiliani nel primo incontro ufficiale, visto che sono riusciti ad eliminare a sorpresa il Forlì nel turno preliminare di Coppa Italia ed ora dovranno vedersela con i biancorossi in un match ad eliminazione diretta che metterà in palio un biglietto per accedere al secondo turno della competizione tricolore. Nelle prossime ore, tra l'altro, le due società, ormai "amiche", potrebbero anche definire l'accordo per una inversione di campo che sposterebbe il match da domenica pomeriggio in Emilia a sabato sera al "Martelli". Il tempo per portare a termine questo accordo stringe e, proprio per questo si attende a breve una comunicazione ufficiale.

In attesa di queste evoluzioni la squadra allenata da Massimo Morgia continua nel suo cammino di preparazione e dopo la sconfitta patita nell'amichevole di sabato sera con il Cesena sono stati in tanti a prendere la parola per sottolineare che si tratta pur sempre di un passo falso inserito nel calcio d'agosto e che le due settimane in più di preparazione dovute al rinvio della partenza del Campionato faranno sicuramente comodo al Mantova per presentarsi al via della serie D (che è il grande obiettivo stagionale) nelle giuste condizioni. Tra questi interventi si è segnalato quello del presidente Ettore Masiello, che ha sintetizzato: "La nostra è una squadra nuova. Amichevoli come quelle con il Cesena servono per crescere e per sperimentare. I quindici giorni in più di preparazione ci faranno comodo. Tutti stanno lavorando al massimo per migliorare e per poter completare l'amalgama, compresi i nostri giovani, che in questa categoria sono molto importanti. I nostri hanno qualità e lo dimostreranno".