Filippo Guccione, capitano del Mantova
Filippo Guccione, capitano del Mantova

Mantova - La notizia che la Procura di Bologna ha deciso di indagare per appropriazione indebita e riciclaggio Maurizio Setti, azionista di maggioranza del Mantova 1911, è giunta, poco gradita, anche in terra virgiliana. Subito sono partite le precisazioni, come un comunicato dell’Hellas Verona attraverso il quale il presidente Setti ha ribadito di avere sempre agito in modo corretto, mentre dalla società di viale Te, oltre a confermare la fiducia nel proprio socio, si è voluto aggiungere che nessuna questione riguarda in qualche modo il Mantova 1911, che continua con immutata fiducia ed entusiasmo a progettare il futuro. Un domani che già guarda con grande interesse verso la stagione 2021/2022, una nuova sfida che chiamerà la squadra biancorossa a fare ancora meglio di questa stagione che ha segnato il ritorno tra i professionisti. Un anno vissuto nelle vesti della matricola che si è chiuso con un bilancio senza dubbio positivo per i virgiliani, che non solo non hanno mai dovuto trepidare per acciuffare la desiderata salvezza, ma sono anche riusciti a entrare in zona playoff, dimostrando di avere le carte in regola per farsi valere pure con la rivale più attrezzata.

Una base di partenza che può e deve trasformarsi nello slancio necessario per lottare con convinzione per le prime posizioni nel prossimo torneo, quando i virgiliani dovranno cercare di alzare l’asticella. In questo caso il confermato Emanuele Troise e i suoi giocatori dovranno spiccare il salto di qualità necessario per inserirsi in modo deciso tra le principali aspiranti alla zona nobile della classifica. Un obiettivo che accomuna squadre di grande blasone e contendenti che stanno mettendo in mostra un potenziale molto importante, ma che nei prossimi mesi il Mantova deve riuscire ad affiancare facendo valere al massimo le doti a sua disposizione. In questo senso il compito che dovrà portare a termine il direttore sportivo Alessandro Battisti, anche lui confermato dal sodalizio biancorosso, è quello di confermare le qualità migliori che si sono poste in evidenza quest’anno, cercando, al tempo stesso, di migliorare in quegli aspetti che durante il torneo da poco concluso hanno frenato la marcia dei virgiliani. Punto di “ripartenza” di tutto il discorso sarà ovviamente capitan Filippo Guccione, che ha dimostrato di poter fare la differenza pure nella nuova categoria, ma, per il resto, il Mantova dovrà completare al meglio un organico che deve risolvere questione importanti come quelle legate ai giocatori in prestito e far fruttare al meglio la collaborazione con l’Hellas Verona, da dove potrebbero giungere nuovi giovani da far sbocciare in maglia biancorossa. Se a tutti questi ingredienti si aggiungesse la possibilità di ritrovare il pubblico, il mosaico sarebbe completo per riportare il Mantova tra le grandi protagoniste del prossimo campionato di serie C.