Emanuele Troise
Emanuele Troise

Mantova - Il Mantova blocca la voglia di aggancio del Gubbio e con un pareggio a reti inviolate si conferma al decimo posto con un vantaggio di tre punti sulle più immediate inseguitrici quando mancano solo due giornate alla conclusione della regular season.

Gli umbri puntano sull’incontro casalingo per conquistare la vittoria che permetterebbe l’aggancio in zona play off, ma i biancorossi partono bene e nei primi minuti vanno al tiro con Guccione e guadagnano due angoli. La risposta dei rossoblù viene affidata ad una veloce ripartenza al 10’, ma Checchi è pronto a rifugiarsi in angolo. Passano i minuti, ma l’incontro non offre le accelerazioni previste. Il copione dell’incontro è abbastanza consolidato, con gli eugubini che tengono maggiormente il possesso della palla, ma la rete difesa da Tosi non corre particolari pericoli. Provano così la conclusione nell’ordine Gomez, Ferrini e Sainz-Maza, ma il portiere virgiliano deve compiere interventi di ordinaria amministrazione. Al 28’ prova il tiro Pellegrini, ma Tosi non si lascia sorprendere, mentre sul fronte opposto alla mezzora è Cheddira a guadagnare lo spazio per battere a rete, ma il pallone termina sopra la traversa. Il finale del primo tempo prosegue sulla falsariga, con un sostanziale equilibrio tra le due contendenti, interrotto a tratti da qualche fiammata, soprattutto dei padroni di casa, che però non riesce a creare vere occasioni da rete.

La ripresa si apre con un botta e risposta che rimane senza esito tra Di Molfetta e Gomez. Il copione della gara, nonostante l’importanza della posta in palio, rimane sostanzialmente lo stesso dei primi 45’, con le due squadre che si affrontano con grande attenzione, ma senza riuscire a creare nitide palle-gol. Il Gubbio ci prova con una punizione dello specialista Pasquato, mentre i virgiliani replicano con un tentativo di Guccione parato senza particolari problemi da Zammarion. Le due contendenti cercano di ravvivare la sfida nell’ultimo quarto d’ora. Al 37’ Pellegrini si fa trovare pronto su un cross dalla sinistra, ma la sua rovesciata in bello stile non inquadra lo specchio della porta. Un minuto dopo si fa largo capitan Guccione, che riesce ad andare al tiro, ma il pallone termina di poco a lato. È il segnale che, in pratica, anticipa il pareggio a reti bianche. Le due squadre non vogliono correre particolari rischi e preferiscono dividere la posta in palio.

Gubbio-Mantova 0-0 (0-0)

Gubbio (4-3-1-2): Zamarion 6; Formiconi 6, Uggè 6, Signorini 6 (30’ st Ingrosso 6), Ferrini 6,5; Malaccari 6 (30’ st Hamlili 6), Megelaitis 6, Sainz-Maza 6,5; Pasquato 6,5; Pellegrini 6 (30’ st Fedato 6), Gomez 6,5 (43’ st De Silvestro sv). A disposizione: Savelloni; Elisei; Migliorelli; Sdaigui; Serena; Cinaglia; Munoz; Oukhadda. All: Vincenzo Torrente 6.
Mantova (4-3-3): Tosi 6; Bianchi 6, Checchi 6,5, Panizzi 6,5, Zanandrea 6; Zibert 6, Saveljevs 6 (12’ st Pinton 6), Mazza 6; Guccione 6,5 (43’ st Moreo sv), Cheddira 6 (31’ st Ganz 6), Di Molfetta 6,5 (43’ st Silvestro sv). A disposizione: Tozzo; Bertolotti; Milillo; Palmiero; Esposito; Sane. All: Emanuele Troise 6,5.
Arbitro: Michele Di Cairano di Ariano Irpino 6.
Reti: ---.
Note: ammoniti: Torrente (all. Gubbio); Bianchi; Gomez – angoli: 4-4 – recupero: 0 e 3’ – la gara si è giocata a porte chiuse.