La squadra biancorossa è decisa a puntare ancora una volta sul suo gioco offensivo
La squadra biancorossa è decisa a puntare ancora una volta sul suo gioco offensivo

Mantova, 8 febbraio 2019 - Il conto alla rovescia in vista della "partita" è ormai giunto agli sgoccioli. Il Mantova riceverà le ultime indicazioni di questa lunga e attesa settimana di vigilia dalla rifinitura di domani mattina e poi partirà alla volta del ritiro dove attenderà il fatidico momento di scendere in campo al "Senigallia". Domenica, infatti, lo stadio posto sulle sponde del Lario tornerà ad assaporare calcio di alto livello, visto che si troveranno di fronte non solo due rivali ricche di grande blasone, ma, venendo al presente, anche le due compagini che hanno trasformato il percorso del girone B di serie D in un prolungato duello (strettamente riservato) per conquistare l'unico, ambito posto che vale la promozione in serie C.

Dopo il duello diretto rimarranno ancora molte giornate da disputare e, quindi, l'esito della super-sfida di domenica non sarà in ogni caso decisivo. Questo, però, non toglie l'importanza di un match che potrebbe portare la squadra di Mister Morgia a +5 sui rivali o che potrebbe concretizzare il sorpasso in vetta, proiettando al primo posto il Como che in questo momento insegue i biancorossi con due lunghezze di ritardo. Un vero e proprio evento sportivo, dunque, che sta riscaldando in modo significativo la tifoseria virgiliana come conferma la decina di pullman che partiranno per sostenere domenica pomeriggio Altinier e compagni. I giocatori del Mantova, comunque, hanno ribadito a più riprese di avere esperienza e volontà tali da indirizzare tutte le loro risorse esclusivamente su quello che succederà sul campo, "isolandosi" da un contesto che si prevede molto "caldo".

Anche il tecnico biancorosso ha voluto indirizzare la sua attenzione solo sull'incontro senza lasciare troppo spazio alle pressioni della vigilia: "E' una partita importante - è la riflessione di Massimo Morgia - ma noi la affronteremo come tutte le altre. Cercheremo di vincere e di essere noi ad imporre il nostro gioco e non viceversa". E' questo l'aspetto saliente che interessa all'allenatore virgiliano, che riavrà a disposizione Manzo e Giacinti dopo la squalifica e potrà contare sul pieno recupero di Borghetto per "animare" nel modo più efficace il collaudato 4-3-3 al quale si chiede di compiere un passo in avanti decisivo in casa dei rivali diretti di un Como che vuole far fruttare "l'esame della verità".